Cronaca
Commenta

Contro i bocconi avvelenati,
primo vademecum in Italia

servizio di Silvia Galli

La Prefettura di Cremona ha presentato un vademecum, il primo in Italia, contro le esche avvelenate coinvolgendo tutte le istituzioni e le forze dell’ordine. Tutto è partito da una lettera anonima scritta al sindaco di Bagnolo Cremasco in cui si minacciava una strage di cani con bocconi avvelenati perché sporcavano. E’ stata fatta denuncia e il prefetto Vito Danilo Gagliardi molto sensibile alle tematiche degli amici pelosi, essendo proprietario anche di un cane, un australina shepherd di 11 mesi Ice, si è da subito attivato per creare questo documento per combattere un fenomeno diffuso.

Tra l’altro a breve sarà attivato per la prima volta in Lombardia, a Lecco, dai carabinieri un’unità cinofila antiveleno.

© Riproduzione riservata
Commenti