Cronaca
Commenta

Sospesa per 2 anni per il Covid,
torna l'imposta di soggiorno

Dopo la sospensione dell’imposta  di soggiorno per il 2021, a causa del Covid, la tassa entrerà in vigore  a partire dal 2022. Come annunciato nei mesi scorsi dall’assessore Barbara  Manfredini, la consapevolezza della grave difficoltà e la situazione di emergenza della pandemia aveva fatto decidere di non farla pagare; ora la decisione è stata presa in accordo con tutte le associazioni e Federalberghi. Il prezzo sarà di un euro per campeggi e ostelli e 1,50 per il resto delle strutture, mentre nel 2023 1,50 per ostelli e campeggi e 2 euro per il resto delle strutture.

Come più volte sottolineato  dall’assessore Manfredini, lo  scopo dell’imposta è di finanziare la promozione turistica della città. Dunque migliorare l’appeal turistico, in particolare per finanziare interventi in materia di turismo, compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonché interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali e dei relativi servizi pubblici locali. s.gal

© Riproduzione riservata
Commenti