Cronaca
Commenta

Vaccinazioni Covid, Ats
alla ricerca di personale

Continua la ricerca di personale (medici, odontoiatri, infermieri, assistenti sanitari, ostetriche) a supporto della vaccinazione anti Covid-19.

In questa nuova fase dell’emergenza sanitaria connessa alla diffusione del COVID-19, con la conseguente necessità di riprendere a pieno regime la campagna vaccinale anti SARS-COV-2 per la somministrazione della terza dose a tutta la popolazione eleggibile ed ampliare la copertura vaccinale all’età pediatrica (5-11 anni), è fondamentale acquisire ulteriore disponibilità di personale medico o sanitario a prestare servizio presso i centri vaccinali delle ASST di Crema, di Cremona e di Mantova.

ATS della Val Padana ricorda che sono aperte due possibilità. La prima è aderire al bando promosso da Regione Lombardia pubblicato per ingaggiare personale in modo retribuito; l’avviso è consultabile al link https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/servizi-e-informazioni/cittadini/salute-e-prevenzione/coronavirus/vaccinazione-anticovid-19-medici-infermieri/vaccinazione-anticovid-19-medici-infermieri. L’Amministrazione regionale, ricevute le manifestazioni di interesse, fornisce le necessarie indicazioni alle proprie Aziende/Enti affinché le stesse possano procedere al conferimento degli incarichi.

La seconda è aderire all’avviso volto alla creazione di un elenco di volontari disponibili a prestare attività finalizzate all’attuazione del piano di somministrazione dei vaccini presso le ASST di Crema, di Cremona e di Mantova pubblicato sul sito di ATS della Val Padana al link https://www.ats-valpadana.it/web/guest/contenuto-web/-/asset_publisher/0DtvIvbG5Z49/content/avviso-pubblico-per-la-creazione-di-un-elenco-di-personale-medico-sanitario-volontario-per-l-attuazione-del-piano-di-somministrazione-dei-vaccini-anti.

Il personale, che manifesterà la propria adesione all’avviso, sarà accompagnato con un adeguato percorso formativo dalla ASST presso cui presterà la propria attività. Verrà poi stipulato dall’ASST di riferimento uno specifico contratto per prestazioni di volontariato, al fine di disciplinare i rapporti tra le parti, garantendo specifica copertura assicurativa per infortuni e per Responsabilità Civile, oltre al rimborso spese nei termini previsti dall’Avviso, per lo svolgimento delle attività vaccinali.

“Rinnoviamo – fanno sapere da Ats – pertanto, a tutti coloro che possiedono i requisiti, un accorato appello ad offrire un contributo oggi decisivo per il contrasto alla pandemia, a fronte dell’incremento progressivo dei nuovi casi, attraverso il potenziamento della campagna vaccinale”.

© Riproduzione riservata
Commenti