Cronaca
Commenta

"Differenze", al via progetto al liceo
Anguissola contro violenza donne

Le classi 2C COM e 3F COM del Liceo Sofonisba Anguissola incontrano i referenti Uisp e Aida per la prima volta. E’ il primo dei 19 incontri previsti dal progetto “Differenze – Laboratori sperimentali di educazione di genere nelle scuole medie superiori per contrastare la violenza sulle donne”, che rappresenta un cantiere di formazione e crescita per contrastare la violenza di genere, stereotipi e pregiudizi sessisti.

Il progetto è promosso dall’Uisp – Unione Italiana Sport Per tutti in partnership con la Rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re, ed è finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Differenze attua un percorso formativo e informativo arricchito da laboratori sportivi e corporei inserito nel Piano triennale dell’offerta formativa del Liceo Anguissola.

A Cremona le due classi coinvolte hanno già avuto modo di confrontarsi con professionisti del settore che li hanno coinvolti con lezioni interattive sul tema della violenza di genere. Dopo l’incontro introduttivo con Elena Cacciatori (referente Uisp e referente locale dei laboratori scolastici del progetto) e Tatiana Bandirali (referente Aida, partner locale di D.i.Re), gli alunni hanno incontrato l’Avvocata Cristina Pugnoli, componente del Consiglio del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Cremona, Consigliera di Parità Effettiva per la Provincia di Cremona e volontaria Aida., la Dottoressa Ester Tosca, Psicologa e Psicoterapeuta, docente di psicologia e formatrice per Aida, la Dottoressa Sonia Bernardi, Vice Commissario Responsabile Sezione di Polizia Giudiziaria Tutela Donne e Minori della Polizia Locale di Cremona.

“Differenze” costituisce un’importante occasione per sperimentare in modo diffuso su tutto il territorio nazionale nuovi modelli di intervento, grazie al coinvolgimento attivo dei/le giovani e alla valorizzazione dei loro linguaggi, intelligenze e competenze.

Obiettivo del progetto è contribuire a sensibilizzarli sul tema per renderli consapevoli e per contrastare la violenza maschile sulle donne, ma anche i crescenti episodi di cyberbullismo e omo-lesbo-bi-transfobia, a partire da un ripensamento delle relazioni tra pari. Le ragazze e i ragazzi delle 14 città coinvolte daranno vita a una campagna basata sui loro codici espressivi, realizzando video, foto, fumetti, grafiche, che verrà diffusa attraverso canali social dedicati.

Attori del progetto, oltre alle referenti Cacciatori e Bandirali sono Anna Feroldi, Presidente Uisp Cremona, Simona Frassi, Vicepresidente di Aida e referente dei progetti scuola dell’Associazione, il Dirigente Flavio Arpini, la Vicepreside Marzia Catelli e i docenti e le docenti del Liceo Sofonisba Anguissola, Donatella Migliore, Alessandra Ardu, Paola Prarolo e Guido Regonelli. La programmazione proseguirà con laboratori di Role Playing e laboratori sportivi ed espressivi. Oltre all’elaborazione di una campagna di comunicazione a cura degli studenti e delle studentesse, è previsto un evento finale nel mese di maggio a coronamento del lavoro svolto dai ragazzi e dalle ragazze.

© Riproduzione riservata
Commenti