Cronaca
Commenta

Presepi in mostra a Palazzo Vidoni
per la Onlus Occhi Azzurri

Fra i tanti e quasi infiniti temi che possono ispirare un artista, guidarlo nell’infondervi la sua intuizione e renderla figura visibile e tangibile, quello della Natività e del presepe è, sicuramente, tra i più familiari e suggestivi. Forse perché accompagna l’esistenza di ciascuno, come rito che si rinnova – con immutata magia – sin dall’infanzia.

Ai presepi artistici Confcommercio Cremona dedica, quest’anno, una mostra nella sua sede di Palazzo Vidoni, in Via Manzoni 2. Una silloge di opere che saranno visitabili (nei week end e durante le festività) dall’8 dicembre al 9 gennaio.

Il progetto – realizzato insieme ai maestri presepisti che fanno riferimento alla Onlus Credo, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona e del Distretto Urbano del Commercio – ha un fine benefico: raccogliere fondi per sostenere l’Onlus Occhi Azzurri aiutandola a realizzare un centro ricreativo per bambini disabili nel parco del Morbasco a Cremona.

Sono esposti, complessivamente, oltre cento presepi. Una trentina di diorami di grandi dimensioni sono stati realizzati dai maestri locali, i pezzi della collezione Coelli, invece, raccontano la natività nel mondo.

“Quando ci è stato proposto di allestire questa mostra abbiamo da subito accettato” conferma Stefano Anceschi, direttore generale di Confcommercio Cremona. “Questa esposizione non ha solo un valore culturale. Non racconta solo dell’arte sapiente e precisa di questi maestri. Ci richiama al senso della rinascita che mai come ora deve essere intesa come un sentimento condiviso. Ci sprona a guardare con fiducia al futuro, senza perdere mai la speranza. Offriamo alla comunità un’occasione privilegiata di scoprire la ricchezza di un’arte dei nostri maestri locali e non solo”.

“Si tratta di religiosità semplice, e per questo assolutamente autentica” spiega Marco Bonali, responsabile Onlus Credo. “Questi bei lavori hanno il sapore della sapienza e traducono, ciascuno, percorsi non solo d’arte ma anche di fede e di vita. E lo testimoniano bene le interpretazioni diversissime che vengono date della natività”.

“La mostra, tradizionale nel tema, propone tante opere che si caratterizzano proprio per la loro originalità” dichiara l’assessore al commercio del Comune di Cremona Barbara Manfredini. “Proprio per questo l’esposizione è bella ed interessante. Penso ai lavori presentati dai maestri presepisti ma anche alla straordinaria collezione della famiglia Coelli. E poi ha un fine benefico davvero importante. Siamo orgogliosi che anche questa inserita sia inserita nel calendario di eventi di #incontriamociaCremona”.

L’ingresso alla mostra è libero e gratuito (purchè – come disposto dalla normativa in vigore – si sia in possesso del Super Green Pass). L’esposizione sarà aperta nelle giornate dell’8, 11,12,18,19, 26 dicembre e il 2, 6, 8 e 9 gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Non manca un fine benefico: sostenere con offerte volontarie l’Onlus Occhi Azzurri. Proprio per incentivare le donazioni, domenica 12 dicembre dalle 15 alle 19, nel cortile di Palazzo Vidoni, l’Associazione Nazionale Alpini gruppo di Cremona organizzeranno il vin brûlè.
Per le scolaresche, invece, sarà possibile visitare la mostra su prenotazione. Per ogni informazione si può contattare la segreteria di Confcommercio Cremona (cremona@confcommercio.it – 0372 567623).

© Riproduzione riservata
Commenti