Cronaca
Commenta

Unicef, Pigotte della Cremonese
per portare il vaccino nel mondo

Anche quest’anno l’Unicef torna in campo con la tradizionale vendita delle Pigotte per le festività, e soprattutto in vista di Santa Lucia, con una novità: quest’anno Unicef Cremona ha pensato quest’anno di “far adottare” la Pigotta della Cremo. Grazie al contributo della Unione Sportiva Cremonese e del suo presidente, che hanno fornito alle volontarie Unicef le magliette della squadra con le quali sono state confezionate piccole divise grigiorosse con tanto di adesivo della Cremonese, hanno preso forma 35 bellissime Pigotte grigiorosse.

Ogni Pigotta è sempre accompagnata da una Carta d’Identità che la rende unica, come unico e ogni bambino: valore aggiunto della Pigotta grigiorossa è l’autografo con cui ciascun calciatore della Cremonese ha personalizzato le carte d’identità delle bambole. Per adottarle si potrà versare un contributo di 25 euro presso il Punto Unicef in via Baldesio-angolo piazza del Comune.

Unicef sostiene la Campagna Covax – Vacciniamo il Mondo, che ha lo scopo di fornire 3 miliardi di dosi di Vaccino contro il Covid-19 entro la fine del 2021. L’ormai tradizionale ‘vendita’ – in prossimità della ricorrenza di Santa Lucia e delle Festività natalizie – della Pigotta, la bambola di pezza che salva la vita dei bambini più sfortunati del mondo, contribuirà a rendere possibile questo ambizioso risultato.

© Riproduzione riservata
Commenti