Cronaca
Commenta

“Alice in Wonderland”, successo per
lo spettacolo dell'ensemble ucraino

Le note degli Inni d’Europa e d’Ucraina eseguiti dall’ensemble di violoncelli dell’Istituto Monteverdi con il soprano Maria Babilua hanno aperto un pomeriggio di spettacolo nel segno della solidarietà sul palco del Ponchielli, che insieme con il Comune di Cremona, la Camera di Commercio e il Conservatorio, si è unito alla cordata di teatri italiani per prolungare la tournée del Circus-Theatre Elysium di Kiev. La compagnia ha portato in scena “Alice in Wonderland” in una versione tra danza, recitazione e arti circensi ispirata al capolavoro di Lewis Carroll.

I trenta acrobati e ballerini erano partiti a febbraio dall’Ucraina e avrebbero dovuto terminare la tournée a metà marzo; nel frattempo però è scoppiata la guerra e con il Paese ancora sotto attacco non potevano più rientrare. Così i teatri italiani hanno aggiunto date fino a maggio e anche a Cremona il pubblico ha fatto sentire il proprio calore. Per gli artisti è stato difficile esibirsi in questo frangente ma al contempo fondamentale. «La cultura unisce i popoli» ha ricordato il sindaco Galimberti ed è risultato evidente anche al Ponchielli, pieno di pubblico e di applausi.

Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti