Cronaca
Commenta

La scuola del futuro, ne parla
l'esperta Vincenza Pellegrino

Immaginare la scuola del futuro, insieme. È Vincenza Pellegrino l’ospite del prossimo appuntamento del progetto ‘Il Tempo ritrovato’ sulla dispersione scolastica. Docente di Sociologia all’Università di Parma, dirige il corso di perfezionamento in Welfare Pubblico Partecipativo ed è delegata al Polo Universitario Penitenziario. È esperta del metodo Future Lab, ideato dal tedesco Robert Jungk nel 1987 e basato sull’ascolto condiviso e sulla cittadinanza attiva, che affronta i limiti e le paure del presente per coltivare visioni di futuri possibili e permette di pianificare l’accessibilità ai servizi. Compresi i servizi scolastici ed educativi.
L’incontro si intitola “La scuola futura: distopie, utopie e orizzonti di cambiamento” ed è in programma giovedì 21 aprile alle ore 18 al teatro Monteverdi di via Dante a Cremona.
L’invito è rivolto a insegnanti, educatori, operatori sociali e cittadini interessati a prefigurare insieme la scuola del domani attraverso “transizioni possibili” dalla “scuola temuta”, talvolta inadatta di fronte a crisi e sfiducie dell’oggi, alla “scuola desiderata”, intesa come buona palestra collettiva per il pensiero razionale e argomentativo.
Per partecipare all’appuntamento occorre compilare il modulo al seguente link https://forms.gle/N5gF4J1erGijJeJK9. È possibile seguire l’incontro in diretta o in differita sul canale YouTube del Comune di Cremona.
L’evento fa parte di un ciclo di incontri sulla dispersione scolastica, iniziato mercoledì 13 aprile con l’incontro, molto partecipato, “La scuola che include” di Pierpaolo Triani. Segue, mercoledì 27 aprile alle ore 18 l’appuntamento “Chi educa ama la libertà: una scuola per crescere” con Michele Gagliardo.
Informazioni sul sito iltemporitrovato.comune.cremona.i

© Riproduzione riservata
Commenti