Ambiente
Commenta

Nuova ciclabile Spinadesco-Cava
Lungo il canale e in via Riglio

Con l’approvazione in Giunta del progetto esecutivo, si stringono i tempi per la realizzazione del collegamento ciclo pedonale tra via Po a Spinadesco e via Riglio, già previsto nel programma  ministeriale sulla mobilità sostenibile per agevolare gli spostamenti tra casa e lavoro. Il bando dava la possibilità di partecipare anche a soggetti privati e così nel 2016 vi avevano aderito il Comune di Cremona (in convenzione con Crema, Bonemerse, Gerre de’ Caprioli, Gussola, Malagnino Sesto ed Uniti, Spinadesco e Vescovato) e, per la parte privata, Acciaieria Arvedi S.p.A.

Un intervento del costo complessivo di 380.793 euro, finanziato per 177.049 (il 46,5%) dal contributo del Ministero Ambiente e per  i restanti 203.744 (il 53,5%) dal privato quale quota di cofinanziamento dell’intervento. A cura del privato è stato realizzato il progetto esecutivo, affidato alla società Coprat di Mantova, e lo stesso curerà l’intera esecuzione dei lavori.

Il progetto verrà realizzato mediante opere di riqualificazione, integrazione e nuova realizzazione di tratti ciclo-pedonali, partendo da via Po nel Comune di Spinadesco, costeggiando il canale Milano-Cremona per poi collegarsi alla ciclabile Ven.To e successivamente al tratto ciclo-pedonale di via Vulpariolo. Lo scopo è quello di disincentivare l’utilizzo delle auto per recarsi al lavoro.

Il tracciato. La lunghezza complessiva del percorso ciclopedonale è di 3,30 Km e utilizza in parte percorsi e tracciati esistenti e in parte ne realizza di nuovi.

Tratto A-B: Sarà distinto in percorso pedonale e pista ciclabile di larghezza totale 4.40 metri.

Tratto B-C: Suddivisione in pista ciclopedonale mista con una larghezza totale 3.00m e corsia per i mezzi di emergenza e di manutenzione di larghezza 3,30m; le due corsie sono divise da una staccionata di separazione in acciaio zincato e verniciato.

Tratti C-D: Sistemazione del tratto in modo da essere destinato a pista ciclopedonale mista con una larghezza totale di 3.00m.

Tratto D-E: Pista ciclopedonale mista realizzata ex novo con larghezza di 3.00m e separazione dalla corsia di viabilità carrabile attraverso un cordolo di larghezza 50cm ed altezza 15cm. La nuova pavimentazione viene realizzata con uno strato di fondazione in misto cementato e una finitura in binder.

Tratto E-F: analoga al tratto precedente.

Giuliana Biagi

© Riproduzione riservata
Commenti