Politica
Commenta

Cremona Pride, Fratelli d'Italia
presenta richiesta di garanzie

Come preannunciato da Francesca Gazzina, responsabile provinciale di Pari Opportunità, Famiglia, Diritti non negoziabili di Fratelli d’Italia, i consiglieri comunali  Marcello Ventura e Beppe Arena, hanno presentato l’interrogazione a risposta orale che chiede al sindaco “garanzie di rispetto delle sensibilità pubblica durante la manifestazione patrocinata dall’Amministrazione il giorno 4 giugno, organizzata da Cremona Pride”.

“E’ nostra fermissima convinzione – si legge – che ognuno abbia il diritto di manifestare le proprie idee ma anche il proprio orgoglio, non solo per legge ma, convintamente, anche per la stessa essenza umana, che vede nella sua natura la necessità di esprimersi, mai ci permetteremmo di avere delle perplessità in merito alla concessione di questo patrocinio.

In  quest’ottica di libertà, siamo certi che per garantire una serena partecipazione ad ogni cittadino che interverrà alla manifestazione, e a coloro che invece non saranno interessati a parteciparvi, sia stato chiesto all’organizzazione Cremona Pride di evitare con fermezza quegli episodi che
durante alcune manifestazioni analoghe, hanno preso di mira simboli e persone appartenenti al mondo religioso, e che sia stato chiesto e ottenuto di evitare espliciti atteggiamenti sessuali visti in alcune manifestazioni che potrebbero disturbare gli occhi dei più innocenti, intendendo i bambini”.

Viene pertanto chiesto al “Sindaco, unitamente alla sua Giunta, quali garanzie sono state chieste e ricevute in merito alle situazioni che si potrebbero presentare, per garantire l’inalienabile libertà di tutti i cremonesi e non, di poter partecipare alla vita cittadina il giorno scelto per lo svolgimento del Gay Pride”.

© Riproduzione riservata
Commenti