Cronaca
Commenta

Il progetto del Torriani sui
beni confiscati alla mafia

Il progetto Giovani Cittadini Monitoranti del Cpl di Cremona ha fatto tappa alla Libera Masseria di Cisliano, vicino a Milano. Gli studenti della 2d e 2b del Liceo delle Scienze Applicate del Torriani, guidate dai proff. Paola Gaudenzi e Paolo Villa hanno visitato questa straordinaria realtà, un bene confiscato alle mafie che dal 2021 è stato definitivamente assegnato al comune di Cisliano per renderlo disponibile per la collettività.
Gli studenti del Torriani hanno potuto così conoscere una storia positiva, frutto della legge 109 del 1996 sui beni confiscati. In provincia di Cremona sono tante le realtà simili, non sempre conosciute dai cittadini. Il progetto dei liceali di via Seminario riguarda proprio la mappatura di questi beni e, tramite l’accesso civico, il monitoraggio sul loro riutilizzo per il bene della comunità. I risultati di questa inchiesta-studio saranno presentati nel convegno del 24 maggio, sempre al Torriani, nel contesto della settimana della legalità organizzata dal Cpl (ricorrono i 30 anni dalla Strage di Capaci)

© Riproduzione riservata
Commenti