Cronaca
Commenta

Siccità, Signoroni scrive a Fontana:
e Rolfi: "Chiedere stato di calamità"

Foto Sessa

“La Regione chieda lo stato di calamità per i gravi danni subiti dall’agricoltura e da tutto l’indotto a causa del prolungato periodo di siccità”: questa la richiesta che il presidente della Provincia di Cremona, Paolo Mirko Signoroni, ha inviato al presidente della Regione Attilio Fontana e all’assessore all’Agricoltura, Fabio Rolfi. Una lettera in cui il presidente rimanda al mittente alcune osservazioni fatte da quest’ultimo nei suoi confronti, relativamente alla scarsa velocità nell’evadere le pratiche.

“Invito tutti a prevedere strategie, che vadano incontro, ormai, ad un andamento climatico, che ogni estate si ripete” sottolinea Signoroni.
“Quindi vanno bene gli interventi tampone, ma serve un vero e proprio piano che non solo riveda il Dmv, ma anche la possibilità di interventi a vari livelli, per una differente gestione del bene più prezioso che è l’acqua, senza attendere il periodo estivo” conclude Signoroni.

© Riproduzione riservata
Commenti