Cronaca
Commenta

Minore brutalmente aggredito. In
4 denunciati per tentato omicidio

L'episodio accaduto in marzo in pieno centro storico

Tentato omicidio in concorso e minaccia grave: con queste accuse, giovedì 30 giugno, la polizia di Cremona ha denunciato quattro indiani ritenuti responsabili di una brutale aggressione avvenuta il 26 marzo scorso in piazza Roma nei confronti di un minorenne marocchino.

Attorno all’una di quella notte, gli agenti della Volante della Questura erano intervenuti in centro in seguito alla segnalazione della vittima del violento pestaggio per la quale era intervenuto il personale del 118. Il giovane era stato trasportato d’urgenza in ospedale dove era stato ricoverato nel reparto di rianimazione.

Futili i motivi della lite scoppiata tra il gruppo di indiani e il marocchino, che era in compagnia di alcuni amici. Improvvisamente i giovani indiani avevano accerchiato i coetanei, cercando di aggredirli con spranghe e coltelli. I ragazzi presi di mira erano però riusciti a fuggire, ad eccezione del minorenne marocchino, che era stato raggiunto e brutalmente percosso su tutto il corpo, anche mediante l’utilizzo di mazze e coltelli. Alcuni giorni dopo, inoltre, i presunti autori dell’aggressione erano riusciti a rintracciare, in centro a Cremona, uno dei giovani che era riuscito a scappare, minacciando di morte lui e anche un suo amico.

Le indagini, lunghe e complesse, sono state condotte dagli agenti della Squadra Mobile alla guida del dirigente Marco Masia. Gli investigatori si sono concentrati sull’analisi delle tracce digitali lasciate dai sospettati, dei loro profili social, sulle verifiche dei sistemi di videosorveglianza e  sulle dichiarazioni delle persone informate sui fatti.

I quattro ragazzi indiani, di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, tutti residenti nell’hinterland cremonese, una volta individuati sono stati denunciati alla procura della Repubblica di Cremona.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti