Cronaca
Commenta

Contributi agli oratori, alla Diocesi
di Cremona quasi 27mila euro

Ventiseimila e 880 euro, questa la somma assegnata alla Diocesi di Cremona per il funzionamento degli oratori. Sono stati assegnati dalla Regione  – Assessorato a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, come contributo per le attività sociali ed educative svolte dalle parrocchie attraverso gli oratori.

“Gli oratori – ha commentato il presidente Attilio Fontana – sono importanti realtà che svolgono una indispensabile funzione sociale ed educativa per le nostre comunità e da sempre sono impegnati nell’organizzazione di attività ludiche, ricreative e formative e di sostegno alle famiglie”.
“Sono stati due anni molto difficili – ha dichiarato l’assessore Alessandra Locatelli – e Regione Lombardia intende sostenere con aiuti concreti anche chi opera al servizio dei tanti giovani e delle persone in difficoltà, ma anche delle famiglie, in modo silenzioso e prezioso. Non si tratta solo di luoghi di aggregazione per bambini e ragazzi, ma di veri e propri punti di riferimento per i minori che, al giorno d’oggi, vivono momenti difficili di isolamento dalla società. Le attività svolte degli oratori sono fondamentali per la prevenzione dal disagio giovanile, per la conciliazione vita-lavoro delle famiglie e per garantire servizi integrati nel contesto territoriale e sono convinta che le risorse messe a disposizione da Regione Lombardia possano essere un investimento per costruire insieme un futuro migliore per i nostri ragazzi”.
Nel dettaglio ecco i contributi assegnati alle Diocesi:

– Bergamo 54.915 euro;
– Brescia 66.278 euro;
– Como 41.178 euro;
– Crema 7.598 euro;
– Cremona 26.880 euro;
– Lodi 16.746 euro;
– Mantova 22.479 euro;
– Milano 214.398 euro;
– Pavia 12.746 euro;
– Tortona 15.246 euro;
– Vigevano 11.536 euro

© Riproduzione riservata
Commenti