Politica
Commenta

Gallina: "F.I. Indispensabile per un
centrodestra che voglia definirsi tale"

Si aprono due mesi di campagna elettorale. Il centrodestra di FdI, Lega e FI è dato per favorito, gli azzurri rivendicano un ruolo fondamentale nella coalizione nonostante lo svantaggio nei sondaggi. Giovedì sera il raduno conviviale sul cremasco, deciso da tempo, degli iscritti e simpatizzanti cremonesi, è stato l'occasione per fare un primo punto

Una riunione conviviale decisa da tempo, quella di giovedì sera a Ricengo, per un nutrito gruppo di iscritti e simpatizzanti di Forza Italia, che inevitabilmente è stata monopolizzata dall’improvvisa caduta del governo Draghi. Ottanta i presenti alla “salamata” allestita nell’aia dell’azienda di Bruno Paggi, una quarantina gli amministratori dei comuni cremonesi, tra cui anche i sindaci. Presenti l’eurodeputato Massimiliano Salini e il coordinatore provinciale Gabriele Gallina, che nel rimarcare la vitalità di Forza Italia nel territorio cremonese, ha tracciato un analisi di quanto avvenuto nell’ultima settimana e di come potrebbe evolvere la situazione. Ora per gli azzurri si apre la stagione degli accordi in una coalizione di centrodestra che nei sondaggi vede di gran lunga avvantaggiato Fratelli d’Italia. Ma per Gallina, la presenza del centro moderato rappresentato da FI è elemento destinato a crescere.

Il servizio di Giuliana Biagi

© Riproduzione riservata
Commenti