Cronaca
Commenta

Assunta, Napolioni: "Invoco il
miracolo della pioggia per i raccolti"

Foto di Paolo Panni

“Invoco il miracolo della pioggia per i raccolti”: così il vescovo di Cremona, Antonio Napolioni, nell’omelia pronunciata durante la messa dell’Assunta, celebrata come ogni anno a Brancere. E’ invece mancata, a causa della siccità, la processione fluviale con partenza da Cremona, che prevedeva la benedizione delle società canottieri rivierasche poi la navigazione a remi fino a Stagno Lombardo.

Ed è proprio sulla siccità che ha ragionato il vescovo nella sua omelia, con un’esortazione: “Passiamo dal lamento alla speranza. Dall’essere spettatori all’essere responsabili” ha detto.

Al termine della celebrazione l’effige della Madonna è stata trasportata fino alle rive del fiume, dove poi è stata lanciata una corona di fiori, con la benedizione delle acque e delle rive del Po.

© Riproduzione riservata
Commenti