Cronaca
Commenta

Tre donazioni per la pediatria
dell'Asst di Cremona

La fine dell’estate porta doni ai bambini della Pediatria dell’Asst di Cremona. Nelle ultime settimane il dottor Claudio Cavalli con la sua equipe hanno ricevuto ben tre donazioni destinate ai reparti di Cremona e Oglio Po.

La prima dalla libreria Giunti al Punto di Cremona, che da anni supporta regolarmente i reparti di Pediatria di Cremona e di Oglio Po. “Ogni anno riceviamo numerosi volumi per bambini e ragazzi, suddivisi per fasce di età e generi narrativi”, afferma Claudio Cavalli, Direttore della Pediatria Aziendale. Dai classici alle nuove edizioni, destinati anche al pronto soccorso pediatrico e al reparto di pediatria dell’Ospedale Oglio Po.

La donazione è frutto dell’iniziativa “Aiutaci a crescere. Regalaci un libro”, che ogni anno raccoglie migliaia di libri donati dai clienti. Solo nel 2021 ne sono stati raccolti circa ottocento, oggi a disposizione dei bambini che frequentano il reparto di pediatria. La raccolta 2022 si concluderà con una nuova donazione di un migliaio di volumi. Su richiesta dei donatori, una parte di questi sarà destinata anche al reparto di Neuropsichiatria infantile.

“La generosità di Giunti al Punto ci ha permesso di creare in reparto una piccola biblioteca dove ogni bambino può recarsi durante il ricovero” spiega Cavalli. “Al momento della dimissione il libro viene regalato”.

La seconda donazione è a cura della Protezione Civile di Caorso. “Siamo contenti di poter lasciare in regalo delle vivacissime t-shirt ai nostri pazienti: un tocco di colore mette sempre allegria” afferma Cavalli. “Questa donazione è un ulteriore segno della solidarietà dimostrata da questa organizzazione sempre presente sul territorio e pronta ad aiutare”.

La terza donazione è stata realizzata dall’Associazione Bi.Genitori,”«al nostro fianco da molti anni e sempre attenta ai bisogni dei nostri bambini” commenta Cavalli. Si tratta di un set di seggioline coloratissime che andranno ad arredare gli spazi relax dei reparti di Cremona e Oglio Po.

“In questi anni abbiamo ricevuto numerosi contributi destinati a migliorare il benessere psico-fisico dei pazienti durante la degenza, e altrettante donazioni hanno integrato le strumentazioni mediche disponibili in reparto. Non posso quindi che esprimere un sincero ringraziamento alla comunità cremonese e a tutte le realtà che ci sostengono”, conclude Cavalli.

© Riproduzione riservata
Commenti