Cronaca
Commenta

Poste Italiane, nuove veicoli
green per le consegne

Il 60% della flotta necessaria a coprire le 55 zone di recapito del Centro di Distribuzione di Cremona, è green. Da martedì 13 sono operativi 33 veicoli completamente elettrici: furgoni, auto tricicli e quadricicli dedicati alle consegne dei pacchi e della corrispondenza nel territorio della provincia

Poste Italiane viaggia sempre più “green” in provincia di Cremona. Il 60% dei veicoli necessari a coprire le 55 zone di recapito del Centro di Distribuzione di Cremona, è green. Da oggi operativi 33 veicoli completamente elettrici: furgoni, auto tricicli e quadricicli dedicati alle consegne dei pacchi e della corrispondenza nel territorio di Cremona.

 

Presso il Centro di Distribuzione sono state inoltre installate 33 colonnine elettriche con una potenza di 3,7 Kw per i tricicli e di 7,4 kw per la ricarica delle autovetture. Le particolari caratteristiche e gli allestimenti dei nuovi veicoli ad energia pulita realizzati per Poste Italiane aumentano sia la sicurezza per il conducente sia la capacità di carico in modo da sostenere la crescente domanda di servizi generata dall’aumento del commercio online.

Grazie a questi nuovi mezzi, da oggi anche sul territorio di Cremona la posta viaggia “green” durante tutto il processo di recapito. I veicoli prima di entrare a far parte della flotta di Poste Italiane sono stati modificati e resi funzionali alle esigenze del servizio postale; ad esempio, in alcune macchine, il sedile passeggero è dotato di un particolare allestimento per l’alloggiamento delle cassette o di particolari scaffalature per il trasporto dei pacchi. Altri ancora hanno accessori ad hoc per la mission di Poste Italiane, come il sistema Keyless Entry&Start per il riconoscimento a distanza del conducente. Grazie a questa tecnologia, le portiere e il portellone si sbloccano automaticamente, facilitando il lavoro degli operatori.

 

Il rinnovo della flotta aziendale in ottica sostenibile è uno degli obiettivi del piano industriale ’24 SI’ dell’Azienda guidata dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante, e proseguirà per tutto il 2022. Al momento sono circa 12 mila i veicoli green che Poste ha messo su strada, per arrivare nel 2024 ad un totale di 28.000 veicoli green a propulsione elettrica, ibrida ed endotermica per ridurre le emissioni del 40%. Oltre al rinnovamento della flotta mezzi, Poste Italiane sta portando avanti un progetto per installare circa 6mila colonnine di ricarica sul territorio nazionale e realizzare aree di recapito ad emissioni zero. L’azienda ha inoltre adottato una metodologia di valutazione degli investimenti che prevede la quantificazione degli impatti economici, ambientali e sociali sull’impresa e la collettività. In base a questo modello la nuova flotta green genererà valore per la collettività pari a 25 milioni di euro in più rispetto alla flotta tradizionale. Con i nuovi mezzi elettrici, dunque, la mobilità dell’Azienda è sempre più sostenibile, in linea con l’ESG – Environmental Social and Governance, il piano d’azione in materia di sostenibilità ambientale e sociale del Gruppo

© Riproduzione riservata
Commenti