Cronaca
Commenta

Settimana Mobilità Sostenibile,
volontari Fiab e vigili in azione

Fotoservizio Francesco Sessa

Sono in corso le iniziative promosse dalla Fiab in collaborazione con il Comune di Cremona, nell’ambito della Settimana per la Mobilità Sostenibile. Per questo gli agenti della Polizia Locale municipale, insieme ai volontari della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, hanno presidiato questa mattina il mercato di Cremona, parlando con i ciclisti dell’importanza del rispetto delle regole di circolazione in area pedonale, soprattutto per chi circola sulle due ruote.

Lo scopo è di stimolare la cittadinanza a ripensare le proprie abitudini quotidiane negli spostamenti rendendoli più sostenibili, partendo dal Piano della Mobilità e della Sosta e dal BiciPlan, nonché dalle numerose piste ciclabili realizzate nel corso dell’ultimo triennio che hanno implementato la rete ciclabile cittadina, consentendo di utilizzare mezzi a zero emissioni.

Durante il giorno sono previste altre iniziative analoghe. In particolare, nel pomeriggio agenti e volontari saranno in via Massarotti per spiegare ai ciclisti e gli automobilisti il funzionamento corretto delle corsie ciclabili e delle case avanzate, le ultime novità introdotte dall’amministrazione negli ultimi mesi proprio in quella via, al fine di rendere più fluido il transito delle bici. Inoltre in serata vi sarà l’ultimo presidio della giornata, in corso Vittorio Emanuele II, vicino al Teatro Ponchielli, parlando dell’utilizzo delle luci per i ciclisti.

“L’adesione alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile vuole dimostrare e incoraggiare i cittadini a ripensare le modalità degli spostamenti, così da ridurre le emissioni dovute ai carburanti fossili e mettere in atto comportamenti per una migliore qualità ambientale” spiega l’amministrazione.

Le iniziative si concluderanno venerdi 30 settembre, con una serata a tema “Velocipedi e Turismo”, che si terrà in Cortile Federico II: storie ed aneddoti su come e perchè la bicicletta ha cominciato ad essere utilizzata per vacanze e viaggi alla fine dell’800 e la nascita del Touring Club Ciclistico Italiano. Durante il pomeriggio, dalle 16 alle 19.30, sarà presente un’esposizione di alcune bici d’epoca a cura dalla collezione privata del Dott. Alfredo Azzini di Soresina. lb

© Riproduzione riservata
Commenti