Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Caro energia, Bonomi: “Stangata da 110 miliardi”

(Adnkronos) – “Abbiamo la necessità di un governo autorevole e competente al più presto” per gestire “l’emergenza energetica” che quest’anno comporterà una stangata da “110 miliardi” con gli aumenti delle bollette di luce e gas. Sono le parole del presidente di Confindustria Carlo Bonomi a ‘Mezz’ora in più’ su Rai3. 

“Non abbiamo tesoretti da nessuna parte, se non vogliamo intaccare la finanza pubblica” ma è “un tema molto delicato. Di certo “tutte le risorse vanno concentrate nell’emergenza energetica” e “oggi il vicolo è molto stretto”, aggiunge. 

“Attendiamo la composizione” del nuovo governo e “speriamo avvenga nel più breve tempo possibile. Il tempo non è una variabile che possiamo giocarci. Servono persone competenti e che conoscano bene la macchina pubblica” in modo che chi “arriva sia immediatamente operativo”. Sulle tensioni per la formazione dell’esecutivo Meloni aggiunge: “E’ importante che le schermaglie non incidano sull’operatività del governo”. E ribadisce: “Non è un classico ‘fate presto’ ma ‘fate bene'” 

Per il ministero dell’Economia, tra i più quotati c’è il nome di Giancarlo Giorgetti: con l’esponente della Lega attualmente “al Mise, ho un ottimo rapporto, come ministro abbiamo fatto cose importanti insieme”.  

Tecnici o politici che siano “io chiedo persone competenti, penso che il driver dovrebbe essere la competenza”, afferma Bonomi, aggiungendo che “laddove si scelga un politico che non ha competenza” in materia “è importante che si circondi di tecnici competenti e che li ascolti”. 

 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.