Cronaca
Commenta

Protezione Civile: contributi
per volontariato organizzato

Regione Lombardia metterà a disposizione 860.000 euro di contributi per il volontariato organizzato di Protezione civile per acquistare nuovi mezzi e attrezzature. Lo ha stabilito la Giunta, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni.

I fondi verranno distribuiti, su base triennale, attraverso un bando specifico rivolto ai volontari iscritti nell’Albo del Volontario di Protezione civile della Lombardia. La procedura, che sarà aperta entro la fine di ottobre, consentirà di erogare un primo anticipo delle risorse già nel corso del 2022.

“Questa iniziativa – ha spiegato l’assessore Foroni – conferma ancora una volta l’interesse concreto dell’istituzione regionale per le nostre realtà di Protezione civile, in continuità con quanto attuato negli anni scorsi per implementare il sistema di volontariato regionale. Attraverso due distinti bandi, tra il 2021 e il 2022, abbiamo già supportato gli enti locali a cui fanno riferimento i gruppi comunali e intercomunali di Protezione civile, mettendo a disposizione circa 20 milioni di euro per l’acquisto di mezzi e attrezzature di proprietà degli enti. Nei prossimi giorni sarà pubblicata la graduatoria relativa al precedente bando indetto a luglio, che assegna 9,5 milioni di euro di contributi ai volontari dei gruppi comunali e intercomunali di Protezione civile”.

“Grazie a quest’ultima iniziativa, – ha precisato l’assessore – il processo di rinnovamento viene ora esteso anche alle dotazioni di proprietà dei soggetti del volontariato organizzato che, come privati, non hanno potuto accedere direttamente ai fondi resi disponibili in precedenza dalla Regione Lombardia”.

Durante la gestione della pandemia, il volontariato organizzato ha fornito un supporto essenziale alle istituzioni per l’assistenza alla popolazione, sia nei comuni durante il lockdown, che presso gli hub allestiti per l’effettuazione di tamponi e vaccini. L’impiego dei mezzi e attrezzature è stato, di fatto, imponente causando in molti casi l’usura degli stessi veicoli.

Il bando sarà aperto sulla piattaforma Bandi online; non potranno partecipare i gruppi comunali e intercomunali già destinatari di fondi assegnati con specifiche procedure nel 2021 e 2022.

© Riproduzione riservata
Commenti