Cronaca
Commenta

Fondazione Cariplo, finanziate 5
comunità energetiche nel Cremonese

Nel territorio cremonese nasceranno cinque comunità energetiche, grazie al bando Alternative di Fondazione Cariplo, che ne ha finanziate complessivamente 17 a livello regionale. L’erogazione, per un valore totale di 1.000.000 euro, si rivela particolarmente importante in un momento come questo, in cui l’elevato costo dell’energia e la difficoltà di approvvigionamento delle materie prime sono temi centrali nel dibattito pubblico.

Lo scopo è fornire uno strumento concreto ed efficace per contrastare la povertà energetica e accompagnare la popolazione nella transizione equa verso un futuro alternativo al fossile. Il bando, terminato a luglio, si è rivolto ad amministrazioni, enti pubblici e privati non profit della Regione Lombardia e delle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola.

“L’esperienza del Bando Alternative è un primo passo verso la sperimentazione di possibili risposte di comunità di fronte alla sfida sempre più imponente della transizione energetica e ambientale. In un momento di grande tensione del mercato dell’energia, l’avvio di comunità energetiche rinnovabili operative sul territorio è un fatto concreto e significativo, che pone le basi per lo sviluppo di una nuova e più equa filiera dell’energia.” commenta Giovanni Fosti, Presidente Fondazione Cariplo.

I progetti al nastro di partenza nel cremonese sono Una Comunità Energetica per le Comunità della Fondazione Casa Famiglia S.Omobono Onlus di Cremona e le Comunità Energetiche Rinnovabili di Sospiro, Piadena, Soresina e Gussola, con rispettivi capofila l’Istituto Ospedalieri di Sospiro Onlus, la Parrocchia di S. Maria Assunta, la Parrocchia di S.Siro V.vo, e l’Unione Terrae Fluminis.

La potenza fotovoltaica che si intende installare complessivamente nei 5 territori è pari a 1.348 kWp e sarà in grado di produrre un quantitativo di energia elettrica pari a oltre 1.607 MWh l’anno (il corrispettivo del consumo energetico di circa 535 famiglie). Il sistema, oltre a una rilevante ricaduta economica, avrà grandi benefici anche sul clima e sull’ambiente: si stima infatti che saranno evitate più di 472 tonnellate di emissioni di CO2 ogni anno.

“Crediamo che la creazione di Comunità Energetiche Rinnovabili sia uno strumento fortemente attuale e vantaggioso” conclude Franco Verdi, cremonese membro della Commissione Centrale di Beneficenza Fondazione Cariplo. “Una soluzione che parte dal basso, dalle persone e dal loro senso di collaborazione e condivisione, per far crescere insieme la realtà territoriale dove vivono. Un principio di aiuto reciproco che si concretizza in un’azione per contrastare il problema dell’elevato costo dell’energia e allo stesso tempo una soluzione che porta benefici sociali e ambientali”.

© Riproduzione riservata
Commenti