Cronaca
Commenta

Nuove scadenze delle carte d’identità elettroniche
adeguate alle disposizioni dell’UE

L'ufficio anagrafe

A seguito delle segnalazioni di numerosi cittadini che hanno comunicato di avere difficoltà con uffici privati che non accettano le carte di identità rilasciate dopo il 19 settembre 2022, sulle quali sono riportate le nuove scadenze, l’amministrazione comunale precisa che, a partire da questa data, è operativo il nuovo regime di scadenza delle carte d’identità elettroniche. L’intervento di aggiornamento del sistema del Ministero dell’Interno, al quale l’Ufficio Anagrafe comunale è collegato per il rilascio delle carte di identità elettroniche (stampate dal Poligrafico dello Stato e successivamente spedite ai cittadini richiedenti), si è resa necessaria per armonizzare il periodo di validità del documento elettronico con le disposizioni contenute nel Regolamento UE n. 2019/1157 del 20 giugno 2019, relativo al rafforzamento della sicurezza delle carte d’identità dei cittadini dell’Unione.

Le novità che riguardano le carte d’identità elettroniche emesse dal 19 settembre 2022 sono le seguenti:

1. nel caso di persona maggiorenne la scadenza coincide con la data del compleanno dell’anno immediatamente anteriore (e non dell’anno immediatamente successivo come avveniva in precedenza) al termine dei dieci anni di validità del documento, decorrenti dalla data di emissione. In sostanza viene ridotto di un anno il periodo di validità della carta d’identità elettronica. Ad esempio, Rossi Mario nato il 15 marzo 1988 – carta d’identità rilasciata il 19 settembre 2022 – data di scadenza 15 marzo 2032. In questo modo il documento avrà sempre una durata non superiore ai 10 anni così come previsto dal primo comma dell’articolo 4 del Regolamento UE;

2. è previsto il rilascio di una carta d’identità elettronica con validità limitata ad un anno nel caso di impossibilità temporanea al rilievo delle impronte digitali. Al momento della richiesta il sistema consente all’operatore di indicare se l’impedimento all’acquisizione delle impronte sia temporaneo oppure permanente. Nel primo caso verrà emessa carta d’identità elettronica con validità annuale (esempio: Rossi Mario nato il 15 marzo 1988 – carta d’identità rilasciata il 19 settembre 2022 – data di scadenza 19 settembre 2023). Qualora invece l’impossibilità sia permanente la scadenza sarà decennale (in caso di persona maggiorenne) e sarà determinata come indicato nel punto precedente.

Non cambia nulla invece per i minorenni per cui la scadenza della carta d’identità resta fissata al giorno del compleanno dell’anno immediatamente successivo al termine, rispettivamente, dei 5 (cinque) anni di validità del documento (per minori di età superiore a 3 anni) oppure dei 3 (tre) anni per i minori fino a terzo anno di età. Ecco due esempi: Rossi Mattia nato il 20 giugno 2015, carta d’identità rilasciata il 19 settembre 2022 – data di scadenza: 20 giugno 2028; Rossi Martina nata il 5 agosto 2020 – carta d’identità rilasciata il 19 settembre 2022 – data di scadenza 5 agosto 2026.

© Riproduzione riservata
Commenti