Cronaca
Commenta

Sospiro: un concerto per
le vittime del Covid

Una serata musicale in memoria di tutti i defunti con un ricordo speciale per quanti ci hanno lasciato a causa del COVID-19. L’Amministrazione comunale di Sospiro – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Proloco e l’Unità Pastorale Madre Nostra, in occasione della commemorazione dei fedeli defunti ha voluto dedicare un concerto – a ingresso libero – che si terrà mercoledì 2 novembre alle ore 21,00 presso la chiesa parrocchiale di San Siro in Sospiro.

Il coro Marc’ Antonio Ingegneri di Cremona eseguirà il Requiem di Mozart in re minore proponendolo in una originale e poco conosciuta versione, realizzata dal pianista e compositore Carl Czerny. Questa trascrizione del Requiem, per Soli, Coro e Pianoforte a quattro mani, privilegia le parti vocali dell’opera, esaltandone gli aspetti melodici e timbrici. La parte strumentale, affidata a due pianisti è di notevole impegno e la sua esecuzione richiede un virtuosismo non comune.

Il Coro Marc’ Antonio Ingegneri è nato nel 2002 sotto la direzione di Vatio Bissolati. Nel 2007 ha partecipato al XXIV Concorso Polifonico Nazionale Guido d’ Arezzo ottenendo il quarto posto. Nel 2011 ha inciso un cd con musiche di Don Dante Caifa, Maestro di cappella e compositore cremonese del XX secolo. Nel 2018 ha registrato Membra Jesu Nostri di Dietrich Buxtehude e attualmente ha in produzione un cd con musiche di autori lombardi del ‘500.

Ha collaborato nel 2004 con l’Istituto Pareggiato di Musica Claudio Monteverdi di Cremona eseguendo il Deutches Requiem di Brahms nella versione dell’autore del 1869 per soli, coro e pianoforte a quattro mani e nel 2007 con l’esecuzione del Requiem di Mozart per soli, coro e pianoforte a quattro mani nella trascrizione di Carl Czerny.

Il coro, in questi anni, si è contraddistinto per l’intensa attività concertistica “a cappella” privilegiando il repertorio rinascimentale, barocco e romantico

© Riproduzione riservata
Commenti