Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Ascolti tv, vince ‘Divorzio a Las Vegas su Rai1

(Adnkronos) – Il film ‘Divorzio a Las Vegas’, trasmesso da Rai1, è stato il programma più seguito della prima serata di martedì, con 2.552.000 spettatori e il 14.2% di share. Al secondo posto, ‘Il Diritto di Opporsi’ su Canale 5, con 1.670.000 spettatori e l’11.5% di share. Al terzo posto, ‘diMartedì’ su La7, con 1.308.000 spettatori e il 7.8% di share (il successivo segmento ‘diMartedì Più’ ha ottenuto 470.000 spettatori con il 6.8% di share ma La7 è terza rete in prime time).  

A seguire, tra gli altri ascolti di prime time: ‘Le Iene’ su Italia 1 (1.228.000 spettatori, share 9.5%), ‘CartaBianca’ su Rai3 (994.000 spettatori, share 6.2%), ‘Fuori dal Coro’ su Rete4 (902.000 spettatori, share 6.5%), ‘Il Collegio 7’ su Rai2 (885.000 spettatori, share 5.4%), ‘Pechino Express’ su Tv8 (657.000 spettatori, share 3.8%), ‘Outlander – L’ultimo vichingo’ (365.000 spettatori, share 2.1%). 

‘Divorzio a Las Vegas’? “Mi ricordo gimbo tognazzi…e d’altronde come potrei dimenticarlo.. purtroppo non riesco più a fare un film dove non c’è anche lui”. Così Giampaolo Morelli, protagonista maschile di ‘Divorzio a Las Vegas’, con Andrea Delogu e Gian Marco Tognazzi, mette in fila con la sua ironia i ricordi del periodo in cui venne girato il film diretto da Umberto Carteni. 

“Terminammo le riprese di ‘Divorzio a Las Vegas’ un attimo prima del lockdown e poco prima che chiudessero tutti gli aeroporti. Non è passato tanto tempo, ma sembra un secolo fa – racconta su Instagram – Mi ricordo che per raggiungere Las Vegas fu un viaggio infinito e che quando finalmente arrivai all’aeroporto dopo circa 24 ore tra cambi e attese, mi inginocchiai e baciai terra come Cristoforo Colombo. Mi ricordo il deserto del Nevada, arido e affascinante, mi ricordo la scena con un serpente a sonagli che stava per azzannarmi al collo. Mi ricordo un pranzo tutti insieme a base di granchio gigante affogato in un sughetto all’aglio che ancora oggi, a distanza di anni, ogni tanto mi si ripropone. Mi ricordo le giornate di lavoro infinite e la tanta stanchezza ma nonostante questo mi ricordo che @andrea la rossa (Andrea Delogu, ndr) trovava sempre la forza di uscire tutte le sere, mossa da un inutile, puerile e fastidioso entusiasmo per ogni cazzata americana e in generale per la vita. 

 

“Mi ricordo di una signora nativa del luogo che mi disse che a Las Vegas c’è tutto: ‘Persino Venezia’, e che non c’è bisogno di andare in Italia per vederla. Poi mi ricordo che la vidi Venezia di Las Vegas, un centro commerciale con due vasche da bagno a fare da canali e due gondole di plastica. La sto cercando ancora quella signora.. Mi ricordo che devo una cena a Ricky Memphis ma continuerò a fare finta di niente. Mi ricordo una quantità di escort e prostitute che nemmeno a Roma sulla salaria o a Napoli sulla Domiziana e noi da galantuomini non ne abbiamo sfiorata nemmeno una (col cambio euro/dollaro non conveniva proprio). Mi ricordo anziani giocarsi tutta la loro pensione e pure quella della moglie alle slot-machine. Ma non era meglio spendersela a escort? Mah…Mi ricordo pure che girai una scena a cavalcioni su un fallo gigante che si dimenava e girava in tondo come un toro meccanico. Mi ricordo che nessuno dava lo stop. Mi ricordo che ho vomitato l’anima…”. 

 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.