Politica
Commenta

Consiglio Comunale, Invariata disposizione
dei consiglieri. Zagni arrivato 3 ore dopo

Il servizio di Silvia Galli

AGGIORNAMENTO – E’ arrivato in Consiglio Comunale con 3 ore di ritardo per un impegno di lavoro: così inizia l’era di Alessandro Zagni in Fratelli d’Italia. Oggi il ritorno in aula dopo settimane di assenza; presente anche Roberto Chiodelli, l’altro consigliere uscito dalla Lega.

Nessun cambiamento, nella seduta di oggi del Consiglio Comunale,  nella disposizione dei consiglieri, dopo la richiesta avanzata da Fratelli d’Italia di poter avanzare in prima fila nei banchi dell’opposizione, essendo diventato il gruppo più numeroso con l’ingresso di Alessandro Zagni, Roberto Chiodelli, Pietro Burgazzi. Per il momento, vista la ristrettezza del tempo, la disposizione è rimasta quella in vigore dal 2019 quando era la Lega ad occupare la prima e seconda fila (sei i consiglieri eletti ora rimasti in due), oltre al candidato sindaco della coalizione di centrodestra Carlo Malvezzi.

Modificata anche la composizione delle Commissioni consiliari permanenti e della Commissione di Vigilanza, anche se i nominativi saranno individuati successivamente dal presidente del Consiglio sulla base delle indicazioni dei capigruppo. Per ora sono stati recepiti il numero dei componenti dei vari gruppi nelle commissioni: Partito Democratico – voti portati 13; Fare Nuova la Città – Cremona Attiva voti portati 5; Lega – Lega Lombarda voti portati 2; Forza Italia – voti portati 3; Fratelli d’Italia voti portati 5; Viva Cremona – voti portati 1; Sinistra per Cremona Energia Civile voti portati 1; Movimento 5 Stelle voti portati 1; Gruppo Misto – voti portati 1.

Nei giorni scorsi, il cambio di casacca di Zagni e Chiodelli (Burgazzi aveva già lasciato il gruppo Lega) è stato bollato come una salita sul carro del vincitore da parte del capogruppo Pd Poli, che l’ha ribadito anche oggi nel suo intervento.

© Riproduzione riservata
Commenti