Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

FdI, da presepe vivente a vignette Osho: Meloni prepara decennale ‘pop’

(Adnkronos) – Fratelli d’Italia spegne le sue prime 10 candeline. Un compleanno speciale, che il partito di Giorgia Meloni festeggerà alla guida del paese dopo il trionfo elettorale di settembre. “10 anni di amore per l’Italia” è il titolo della kermesse in programma il 15, 16 e 17 dicembre a Piazza del Popolo: un appuntamento che vedrà la partecipazione di tutta la famiglia di Fdi, dai parlamentari ai sottosegretari, dai ministri alla premier e leader Giorgia Meloni, che chiuderà l’evento sabato alle 17.30 portando in Piazza la sua rubrica “Gli appunti di Giorgia”.  

“Sono 10 anni da quando è nata Fratelli d’Italia. L’anniversario casca in un momento particolare per Fdi e per la nostra nazione, 10 anni fa mai avremmo immaginato di festeggiare i 10 anni al governo della nazione. E’ la prima occasione di piazza dopo le elezioni politiche”, ha spiegato Giovanni Donzelli, responsabile organizzazione di Fdi, presentando l’evento romano nel corso di una conferenza stampa a Via della Scrofa insieme ai capigruppo di Camera e Senato, Tommaso Foti e Lucio Malan, e a Fabio Roscani, deputato e presidente di Gioventù nazionale. “10 anni fa – ha fatto eco Foti – abbiamo compiuto una scelta di libertà e di ritorno alla vita politica militante. Nessuno avrebbe pensato di arrivare fin qui. La nostra determinazione e coerenza nel tenere sempre il punto alla fine è risultata vincente. Noi siamo l’unico movimento conservatore presente in Italia”, ha rivendicato il presidente dei deputati meloniani.  

Si parte alle 15.00 di giovedì con una tavola rotonda dove interverranno i vertici di Fratelli d’Italia nel Lazio, tra cui il coordinatore regionale Paolo Trancassini (uno dei nomi in ‘pole’ per la poltrona di governatore della Regione), il coordinatore Fdi di Roma provincia Macro Silvestroni e il coordinatore di Roma città Massimo Milani. Alle 16.30 il presidente del Senato Ignazio La Russa sarà intervistato da Bruno Vespa, mentre alle 18.00 è in programma l’intervista di Maurizio Belpietro al ministro dell’Interno Matteo Piantedosi. Alle 19.00 il dibattito su “Sovranità e sicurezza alimentare” dove parleranno tra gli altri il ministro della Salute Orazio Schillaci, il ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida e il vicedirettore generale Fao Maurizio Martina. 

La giornata di venerdì 16 dicembre si aprirà alle 9.30 con la discussione sul “Ruolo dell’Italia dopo l’invasione dell’Ucraina”: parteciperanno tra gli altri Giulio Tremonti, presidente della Commissione Affari esteri della Camera, Giulio Terzi di Sant’Agata, presidente della Commissione Politiche Ue del Senato, Isabella Rauti, sottosegretario alla Difesa, Edmondo Cirielli, viceministro degli Esteri, Giovanbattista Fazzolari, sottosegretario a Palazzo Chigi con delega all’attuazione del programma e Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell’Ambiente e della sicurezza energetica. 

Alle 10.45 il ministro della Difesa Guido Crosetto e il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani si confronteranno con il direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, mentre alle 12.15 il dibattito “Per un nuovo immaginario italiano” vedrà la partecipazione, tra gli altri, di: Gennaro Sangiuliano, ministro della Cultura, Alessandro Giuli, presidente del Museo Maxxi, Pupi Avati, regista, Pietrangelo Buttafuoco, scrittore. Spazio al tema “Istruzione, famiglia e sport” alle 15.00 con gli interventi di: Giuseppe Valditara, ministro dell’Istruzione e del merito, Anna Maria Bernini, ministro dell’Università e della ricerca, Eugenia Maria Roccella, ministro per la Famiglia e Andrea Abodi, ministro dello Sport. 

A seguire, alle 16.00, la tavola rotonda “Centrodestra: un patto con gli italiani che festeggerà i primi trenta anni”. Interverranno: Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera, i capigruppo di Fdi Lucio Malan e Tommaso Foti, e di Forza Italia Licia Ronzulli e Alessandro Cattaneo, oltre a Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera. Alle 17.30 si parlerà giustizia con il dibattito dal titolo “La giustizia garanzia di libertà e sicurezza”. A parlare saranno il ministro della Giustizia Carlo Nordio, il giornalista ed ex parlamentare Daniele Capezzone e il direttore del Fatto quotidiano Marco Travaglio. Introdurrà la discussione il sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro Delle Vedove. La seconda giornata di dibattiti si chiuderà alle 19.00 con il tema “Riforme istituzionali”: gli ospiti saranno il ministro per gli Affari regionali e le autonomie Roberto Calderoli e il ministro per le Riforme Maria Elisabetta Casellati, oltre al ministro per i Rapporti con il Parlamento Luca Ciriani e Marcello Pera, presidente emerito del Senato. 

Sabato 17, terza e ultima giornata, dopo gli interventi dei sottosegretari di Fdi parlerà alle 11.00 il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, intervistato dal direttore di Verità&Affari Franco Bechis. Alle 12.30 sarà affrontata la questione del reddito di cittadinanza, con il ministro del Turismo Daniela Santanchè e il ministro per la Protezione civile e le politiche del mare Nello Musumeci: interverrà in video il ministro del Lavoro Maria Elvira Calderone. Alle 15.00 si parlerà di manovra con il viceministro al Mef Maurizio Leo, il ministro per gli Affari Ue Raffaele Fitto e il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso. Spazio ai territori, alle 16.00, con gli interventi, tra gli altri, dei governatori di Abruzzo e Marche, Marco Marsilio e Francesco Acquaroli. Lo slot delle 17.00 è dedicato al saluto degli alleati Matteo Salvini e Silvio Berlusconi. I leader di Lega e Forza Italia non saranno presenti fisicamente alla kermesse ma invieranno un video messaggio. Il gran finale vedrà come protagonista la premier e leader di Fdi Giorgia Meloni, che sarà intervistata da Paolo Del Debbio. 

Non mancheranno momenti di svago all’evento targato Fdi. La serata di giovedì (20.30) sarà dedicata alle vignette di Osho e alla musica di Cristina D’Avena, mentre venerdì sera si esibirà il “Trio appassionante”, primo gruppo tutto al femminile opera/pop. In Piazza del Popolo, ha spiegato inoltre Donzelli, sarà allestito un vero e proprio “villaggio di Natale”: “Ci saranno stand di solidarietà con associazioni legate al mondo del volontariato. Ci saranno prodotti tipici e natalizi. Sarà un mercatino di Natale della solidarietà. Sono previste anche altre attrazioni natalizie: presepe vivente, musica e divertimento per i bambini”. 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.