Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Addio a Lalo Rodríguez, è giallo sulla morte del Re della salsa

(Adnkronos) – Il cantante portoricano Lalo Rodríguez, 64 anni, una delle voci più celebri della storia della salsa, è stato trovato morto martedì 13 dicembre davanti a un edificio nella zona residenziale di Sabana Abajo nel comune di Carolina nel nord di Porto Rico. La polizia portoricana ha riferito che una chiamata al sistema di emergenza ha allertato le autorità che si sono recate sul posto, dove un parente dell’artista ha identificato il corpo. Non c’erano segni visibili di violenza sul corpo e sarà l’autopsia a determinare la causa della morte, ha detto la polizia in un comunicato. 

Il cantante, che aveva parte dell’orchestra di Eddie Palmieri, aveva lottato per anni contro la droga e l’alcol ed in passato è stato accusato di possesso di cocaina. Con una carriera di oltre 45 anni, era noto per canzoni di successo come ‘Ven devórame otra vez’, ‘Pero llegaste tú’ e ‘Nada de ti’. E’ stato paragonato ad altri famosi salseri come Eddie Santiago, José Alberto e Frankie Ruiz ed era noto per una presenza scenica carismatica, spesso interagendo con il suo pubblico, come nella tradizione del grande Cheo Feliciano. 

Nato come Ubaldo Rodríguez Santos, il 16 maggio 1958 a Carolina, il suo amore per la musica inizia all’età di nove anni cantando alle tradizionali feste patronali di Porto Rico, alla radio e alla televisione. La sua carriera professionale vera e propria iniziò però sette anni più tardi. La sua prima registrazione di un album arriva a 16 anni con l’orchestra di Eddie Palmieri: si intitolava ‘Il sole della musica latina’ e gli valse il suo primo Grammy. Nel 1980 Lalo Rodríguez decide di entrare nel campo della musica popolare come solista e ‘Simplemente Lalo’ è stato il suo primo album in versione integrale. Poi nel 1982 produce il suo album ‘Nuevamente Lalo’ e continua la sua carriera di successi con ‘Niño, el hombre que es soñador es soñador es loco’, mentre nel 1985 arriva l’lp ‘Punto y coma’. Nel 1988 pubblica l’album ‘Un nuevo despertar’ e il singolo ‘Ven, devórame otra vez’ è diventato il suo più grande successo, raggiungendo i primi posti a Panama, in Perù, Colombia, Venezuela e Spagna dove ha ricevuto un disco di platino e un disco d’oro per aver venduto più di 200.000 copie. Nel 1989 ha vinto tre importanti riconoscimenti della rivista ‘Billboard’: Singer of the Year in musica tropicale, Song of the Year per ‘Ven, devórame otra vez’ e Best Record Production of the Year per l’lp ‘Un nuevo despertar’.  

All’inizio degli anni ’90 Lalo si esibisce spesso in Spagna per riempire le piazze e le discoteche più popolari. E in Spagna è diventato il primo salsero a vincere dischi d’oro e platino per la vendita di oltre 100 mila copie nella sola penisola iberica. La sua discografia degli anni ’90 include titoli come ‘Sexacional’ e ‘Nací para cantar’, disco d’oro. Dopo una lunga assenza, Lalo Rodríguez è tornato negli anni 2000 con un nuovo album intitolato ‘Con Todo Mi Corazon’. 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.