Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Ucraina, Russia: “Nessuna tregua per Natale”

(Adnkronos) – Il Cremlino ha escluso una tregua al conflitto in Ucraina in coincidenza con il Natale. “Non abbiamo ricevuto nessuna proposta”, ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, rispondendo alle domande su una possibile tregua natalizia, riferisce Interfax. “L’operazione militare speciale continua”, ha sottolineato. 

Il principale compito delle Forze Armate russe è “proteggere” le popolazioni delle zone occupate, ha aggiunto Peskov, ammettendo che la situazione è “difficile” nella regione di Donetsk, una delle quattro che la Russia ha annesso illegalmente. 

Quando si parla di tregua natalizia, va ricordato che in Occidente il Natale si celebra il 25 dicembre, mentre in Russia la festa è il 7 gennaio. In Ucraina verranno festeggiate entrambe le date. 

Peskov ha anche affermato che il sistema di difesa anti missile Patriot che gli Stati Uniti dovrebbero inviare in Ucraina sarà ”un obiettivo legittimo” delle forze armate russe, aggiungendo che allo stato attuale la possibile consegna di batterie di Patriot è ”un resoconto dei media. E al giorno d’oggi i resoconti dei media sono inaffidabili. Aspetteremo quindi informazioni ufficiali”. 

ERDOGAN – La Turchia sta continuando a portare avanti il dialogo con la Russia e l’Ucraina per mettere fine alla crisi scoppiata dopo l’invasione russa del territorio ucraino. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, spiegando che Ankara spera di garantire una pace regionale stabile dopo il raggiungimento del cessate il fuoco tra Kiev e Mosca. “Siamo stati testimoni, con l’accordo sul grano e sullo scambio di prigionieri, che la strada per la pace può essere spianata se viene data un’opportunità alla diplomazia”, ​​ha detto Erdogan intervenendo a un vertice trilaterale tra Turchia, Azerbaigian e Turkmenistan. 

“Continuiamo i nostri colloqui con Putin e Zelensky in questa direzione. Si spera di raggiungere prima un cessate il fuoco e poi una pace duratura nella nostra regione”, ha aggiunto al termine di un incontro con il presidente dell’Azerbaigian Ilham Aliyev e il leader turkmeno Serdar Berdimuhamedov ad Awaza, nel Turkmenistan occidentale. 

SCHOLZ – Il presidente russo Vladimir ”Putin non ha raggiunto alcun obiettivo in Ucraina” ha dichiarato il cancelliere tedesco Olaf Scholz al Bundestag, parlando di calcoli sbagliati da parte del leader del Cremlino in merito all’aggressione dell’Ucraina lanciata lo scorso 24 febbraio. Putin credeva, ha detto Scholz, di poter conquistare il territorio ucraino in pochi giorni e di riuscire a dividere l’Europa e l’Occidente sugli aiuti a Kiev. “Credeva di poter prosciugare la solidarietà dell’Europa chiudendo il rubinetto del gas”, ha affermato Scholz. Ma si è sbagliato ”sul coraggio degli ucraini, dell’Europa, nostro, sul carattere delle nostre democrazie, sulla nostra capacità di resistere all’imperialismo e alla mania dei poteri forti”, ha aggiunto. 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.