Economia
Commenta

Sciopero Cgil - Uil, manifestazione
davanti alla Prefettura

Bandiere rosse e azzurre questa mattina in corso Vittorio Emanuele, per il presidio organizzato dalle segreterie provinciali di Cgil e Uil a conclusione della settimana di mobilitazione dei lavoratori e pensionati in tutta Italia. Lo sciopero generale ha interessato la nostra provincia nella fascia oraria 10 -12,30.

“Questa manovra non ci piace – ha spiegato Elena Curci, segretaria generale Cgil – perchè non dà risposte al lavoro e non ha una visione di politiche industriali. Non parla di emergenza salariali e di rinnovi di contratti. Indipendentemente dai Governi in carica abbiamo un obiettivo comune con la Uil: difendere gli interessi di pensionati e lavoratori. Mentre l’inflazione sta mangiando il potere d’acquisto di pensionati e lavoratori, questo Governo sta premiando gli evasori, ancora una volta, con l’aumento del contante fino a 5000 euro, con l’estensione della flat tax fino a 85mila euro per i redditi da lavoro autonomo. E ancora una volata in questo Paese ci troviamo che a parità di reddito, lavoratori e pensionati pagano il doppio di tasse rispetto a un lavoratore autonomo”.

Sulla stessa linea Paolo Soncini, segretario  Uil Cremona – Mantova: “Questa manovra non dà davvero alcuna risposta al Paese. I dati ci dicono che sono più di 5 milioni le persone che vivono sotto la soglia di povertà, spesso anche lavorando: una famiglia monoreddito non arriva alla fine del mese”. Non sono presenti, nella manovra, provvedimenti strutturali che contrastino le disuguaglianze e la povertà. “Servono interventi sui salari ed investimenti per far fronte all’inflazione che avanza in un paese in cui i redditi si sono abbassati”.

© Riproduzione riservata
Commenti