Cronaca
Commenta

Mobilitazione contro i
disservizi di Trenord

Si è conclusa venerdì mattina a Casalmaggiore la settimana di mobilitazione contro i disservizi di Trenord organizzata dai Giovani Democratici Lombardi. Durante la settimana, in provincia di Cremona, la mobilitazione ha toccato le stazioni di Soresina, Castelleone, Crema e Cremona. “Negli ultimi anni Regione Lombardia – si legge nel comunicato dei Giovani Democratici Lombardi – invece che incentivare l’uso del trasporto pubblico, ha abbassato la qualità del suo servizio rendendolo inefficiente su tutte le tratte regionali. Come Giovani Democratici chiediamo un rinnovamento consistente del trasporto pubblico locale che torni a essere dignitoso, sicuro e sostenibile: bisogna ridurre i ritardi che mettono in difficoltà i pendolari, servono sconti sugli abbonamenti per studenti e lavoratori in base alle fasce ISEE e non rincari, serve un piano straordinario per ripristinare più corse garantite, soprattutto serali, e serve maggiore sicurezza sui treni e nelle stazioni. È ora di dire “Basta!”, i pendolari sono stufi di subire disservizi a causa delle lacune di Regione Lombardia”.

© Riproduzione riservata
Commenti