Cronaca
Commenta

Rifiuti abbandonati, segnalazioni
al Migliaro e al Maristella

Sporcizia abbandonata ovunque, fino a vere e proprie discariche a cielo aperto: la situazione, nella periferia cremonese, è sempre più critica. Le segnalazioni, da parte dei residenti, si susseguono. A partire dal Maristella, dove girando lungo le strade e soprattutto negli spazi verdi, dove campeggiano bottiglie vuote a profusione, cartaccia e altra tipologia di spazzatura. Per non parlare della situazione che si riscontra ormai più o meno ovunque, di sacchetti di rifiuti domestici abbandonati accanto ai cestini pubblici.

Non va meglio al Migliaro-Boschetto, dove passeggiando lungo il Naviglio Civico si incontrano piccole discariche a cielo aperto, così come in via Ca’ del Binda, e lungo il perimetro della Motorizzazione. A segnalarlo sono gli stessi residenti della zona, sulle pagine social del quartiere.

Situazioni analoghe a quelle che si riscontrano in molti altri quartieri: quelli dell’abbandono di rifiuti e dell’inciviltà sono temi particolarmente cari all’amministrazione comunale di Cremona, che sta lavorando per incrementare la tutela del decoro urbano, modificando il regolamento per i servizi di nettezza urbana. A questo proposito, infatti, gli uffici competenti stanno lavorando per aumentare le sanzioni previste a chi commette questi atti di inciviltà, che ad oggi vanno dai 50 ai 100 euro. Negli ultimi mesi la polizia locale è stata dotata anche di 4 videocamere, che consentono di individuare più facilmente i trasgressori. lb

© Riproduzione riservata
Commenti