Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Covid oggi Toscana, 180 nuovi casi e 2 morti: bollettino 2 gennaio

(Adnkronos) – Sono 180 i nuovi casi di Covid-19 registrati oggi, 2 gennaio 2023, in Toscana: 63 sono stati confermati con tampone molecolare e gli altri 117 con test rapido. Al momento risultano pertanto 74.898 positivi, +0,1% rispetto a ieri. Di questi 436 (4 in più rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale: 17 (5 in più) si trovano in terapia intensiva. La lista dei decessi si aggiorna con 2 nuovi decessi: un uomo e una donna con un’età media di 91,5 anni. 

Il numero dei contagiati rilevati nella regione dall’inizio della pandemia sale dunque a 1.569.790. I nuovi casi sono lo 0,01% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,01% (77 persone) e raggiungono quota 1.483.523 (94,5% dei casi totali). 

Dall’ultimo bollettino quotidiano sono stati eseguiti 184 tamponi molecolari e 1.008 tamponi antigenici rapidi: di questi il 15,1% è risultato positivo. Sono invece 237 i soggetti testati, escludendo i tamponi di controllo: il 75,9% di questi è risultato positivo. 

Con gli ultimi casi salgono a 420.706 i positivi dall’inizio dell’emergenza nei comuni della Città metropolitana di Firenze (26 in più rispetto a ieri), 102.599 in provincia di Prato (14 in più), 122.317 a Pistoia (10 in più), 82.220 a Massa Carrara (8 in più), 171.237 a Lucca (12 in più), 183.459 a Pisa (23 in più), 144.647 a Livorno (17 in più), 141.476 ad Arezzo (36 in più), 112.099 a Siena (23 in più) e 87.828 a Grosseto (10 in più). A questi vanno aggiunti 569 casi di positività notificati in Toscana ma che riguardano residenti in altre regioni. 

La Toscana ha circa 42.509 casi complessivi ogni 100.000 abitanti dall’inizio della pandemia (tra residenti e non residenti). Al momento la provincia di notifica con il tasso più alto è Lucca (con 44.598 casi ogni 100 mila abitanti), seguita da Livorno (43.966) e Pisa (43.891). La più bassa concentrazione si riscontra a Prato (con un tasso di 38.677). 

In 74.462 sono in isolamento a casa, perché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (97 in più rispetto a ieri, più 0,1%). 

I 1.483.523 guariti registrati a oggi lo sono a tutti gli effetti, da un punto di vista virale, certificati con tampone negativo. 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.