Ambiente
Commenta

Polveri sottili in discesa, non
scattano le restrizioni al traffico

Polveri sottili in leggera discesa tra domenica 31 dicembre e il 1 gennaio e così non scatterà nessuna limitazione alla circolazione delle auto domani, martedi, giornata nella quale settimanalmente vengono decisi eventuali provvedimenti in Regione Lombardia.

Ieri, primo giorno dell’anno, la media di Pm10 nelle centraline della provincia di Cremona è stata di 36,3 microgrammi al metro cubo, in discesa rispetto ai 57,3 dell’ultimo giorno dell’anno. In precedenza le polveri sottili avevano oscillato tra i 39 e 73,5 microgrammi, quest’ultimo il dato più alto degli ultimi 10 giorni registrato il 24 dicembre.

Anche nelle centraline di Cremona città – piazza Cadorna e quartiere Zaist – il particolato sottile si è attestato su una media giornaliera di 37 microgrammi il primo dell’anno, ma negli ultimi dieci giorni sono stati sei quelli in cui si è superato il limite, con quattro giorni di tregua per santo Stefano, per il 27 e per il 30 dicembre.

Le misure di primo livello scattano dopo 4 giorni consecutivi di superamento delle pm10 del limite di 50 microgrammi al metro cubo e consistono nel divieto di circolazione dei veicoli a benzina euro 0 e 1 nei giorni lavorativi (lunedì – venerdì) dalle 7,30 alle 18,30, per i comuni sopra i 30mila abitanti e nel blocco a fasce orarie differenziate dei diesel euro 0,1,2, 3, 4 anche se dotati di FAP.

SCARICA QUI LE LIMITAZIONI IN CASO DI SUPERAMENTO LIMITI

© Riproduzione riservata
Commenti