Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

E’ morto Gianluca Vialli, aveva 58 anni

(Adnkronos) – E’ morto Gianluca Vialli, l’ex centravanti di Sampdoria e Juventus ora capo delegazione degli Azzurri aveva 58 anni e da tempo in cura per un cancro al pancreas. L’ex calciatore era ricoverato a Londra. 

“Al termine di una lunga e difficoltosa ‘trattativa’ con il mio meraviglioso team di oncologi ho deciso di sospendere, spero in modo temporaneo, i miei impegni professionali presenti e futuri”, aveva comunicato Vialli il 14 dicembre scorso, annunciando il ritiro temporaneo per motivi di salute. “L’obiettivo – spiegava – è quello di utilizzare tutte le energie psico-fisiche per aiutare il mio corpo a superare questa fase della malattia, in modo da essere in grado al più presto di affrontare nuove avventure e condividerle con tutti voi. Un abbraccio”, scriveva Vialli. 

In lutto il mondo dello sport. “Sono profondamente addolorato – dichiara il presidente della FIGC Gabriele Gravina – ho sperato fino all’ultimo che riuscisse a compiere un altro miracolo, eppure mi conforta la certezza che quello che ha fatto per il calcio italiano e la maglia azzurra non sarà mai dimenticato. Senza giri di parole: Gianluca era una splendida persona e lascia un vuoto incolmabile, in Nazionale e in tutti coloro che ne hanno apprezzato le straordinarie qualità umane”. 

E la Juve sui canali social pubblica la foto con Vialli che alza la Coppa dei Campioni vinta nel 1996 a Roma, dopo il trionfo ai rigori nella finale contro l’Ajax. “Ciao Luca”, il messaggio della Sampdoria, che condivide su Twitter l’immagine di Vialli esultante dopo un goal.
 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.