Cronaca
Commenta

Galimberti: "Vialli nel cuore
dei cremonesi da sempre"

“Me lo ricordo non molto tempo fa seduto poco distante allo stadio Zini a tifare la sua e la nostra U.S. Cremonese. Una stanchezza riservata, una gentilezza accogliente, un garbo signorile e buono” così scrive il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, nell’esprimere il proprio cordoglio per la morte di Vialli, un uomo che tanti salutavano “come un amico, con confidenza e affetto. Nel cuore dei cremonesi, da sempre”. 

“Me lo ricordo in piazza Stradivari, invitato da persone fantastiche in una serata magica” continua Galimberti. “Raccontava la sua storia, con ironia, intelligenza, profondità e tutte le persone ascoltavano in silenzio le sue parole, così vere anche perché provate dal fuoco della sofferenza, vissuta senza enfasi, con coraggio grande di una semplicità profonda, razionale, radicata in un amore intenso per la vita. E da quella serata tornammo a casa migliori, rafforzati dal suo coraggio, motivati da quel desiderio intenso di vivere. 

Me lo ricordo sui campi di calcio quando, io allora più giovane, guardavo in TV le sue imprese. Potenza esplosiva, rara e coinvolgente bravura, passione per lo stupendo gioco del pallone, gioia di vivere in ogni corsa e ogni goal. Per Cremona è un onore e un privilegio essere la città di Gianluca Vialli”.

E, per questo, una promessa: “Troveremo il modo per ricordarlo e onorarlo” dice il primo cittadino. “Con lui e grazie a lui possiamo imparare ad essere coraggiosi, gentili, innamorati della vita. Ai suoi cari, in questo momento così difficile, un abbraccio carico di affetto, di riconoscenza e di stima”.

© Riproduzione riservata
Commenti