Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Lazio-Empoli 2-2, pareggio toscano al fotofinish

(Adnkronos) – Clamoroso finale allo stadio Olimpico di Roma. La Lazio di Maurizio Sarri non riesce a tornare al successo e dopo il ko con il Lecce e rimedia solo il pareggio per 2-2 con l’Empoli nel match valido per la 17esima giornata della Serie A. I biancocelesti dopo aver sostanzialmente comandato tutta la sfida, con le due reti di Felipe Anderson al 2′ e di Zaccagni al 54′, subiscono all’83’ il gol di Caputo e nel finale vengono raggiunti da Marin al 94′. La Lazio con questo pari sale a 31 punti, mentre la squadra di Zanetti si porta a 19 punti. 

LA PARTITA – Lazio subito in forcing e al 2′ passa in vantaggio: corner di Luis Alberto, spizzata di Felipe Anderson che batte Vicario grazie anche alla deviazione involontaria di Caputo per l’1-0. La Lazio controlla la gara senza problemi e al 9′ va vicina ancora al gol con un destro di Immobile su assist di Felipe Anderson, ma il tiro potente termina alto sopra la traversa. 

Al 19′ ancora biancocelesti pericolosi: lancio di Felipe Anderson per Lazzari che serve Zaccagni, conclusione sul fondo da ottima posizione. Al 21′ contatto in area capitolia tra Caputo e Romagnoli, l’attaccante dell’Empoli finisce a terra ma per l’arbitro Pezzuto è tutto regolare. Al 26′ ci prova ancora la Lazio con Luis Alberto dal limite, ma una leggera deviazione avversaria fa terminare la palla in corner. Al 31′ è il turno di Milinkovic-Savic che svetta più in alto di tutti ma non inquadra lo specchio.  

Il raddoppio della Lazio arriva ad inizio ripresa. Al 54′ il tiro-cross di Felipe Anderson smorzato da un difensore arriva sui piedi di Zaccagni che controlla la sfera in area e batte Vicario con uno scavetto di esterno destro per il 2-0. L’Empoli cerca di alzare i ritmi e al 59′ ci prova Caputo di testa ma manda di poco alto sopra la traversa. Si aprono spazi e la Lazio va vicina al tris: al 63′ gran destro di Milinkovic-Savic che Vicario devia sul palo. 

La Lazio controlla la gara senza problemi fino all’83’ quando gli riaprono il risultato con un contropiede veloce di Cambiaghi che serve Caputo che controlla e batte Provedel. Lazio accusa il colpo, riaffiorano le paure di Lecce e al 94′ arriva la beffa finale: sugli sviluppi di un corner Felipe Anderson allontana male e dal limite dell’area: Marin calcia di destro a giro e trova l’angolo battendo Provedel e trovando un insperato 2-2.  

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.