Cronaca
Commenta

Esercizio abusivo di scommesse: nei
guai gestori di sala giochi a Soncino

Al termine di un costante monitoraggio finalizzato al contrasto delle scommesse illegali e alla verifica dell’osservanza degli obblighi previsti dalla normativa in materia di giochi pubblici, gli uomini della Questura di Cremona hanno denunciato i due gestori di una sala giochi di Soncino per esercizio abusivo di giochi e scommesse.

Grazie alla collaborazione dell’Ufficio dei Monopoli per la Lombardia, infatti, gli accertamenti hanno fatto emergere numerose irregolarità amministrative e penali da parte della sala scommesse, complice anche l’ingente flusso di giocate effettuato durante lo svolgimento dei Mondiali di calcio.

Nell’agosto del 2022 il gestore aveva presentato alla Divisione Polizia Amministrativa della Questura un’istanza per l’ottenimento della licenza in materia di accettazione, raccolta e trasmissione di scommesse legate a vari eventi sportivi. Tuttavia, per via della carenza dei requisiti riscontrata, nel settembre scorso l’istanza era stata rigettata.

Nonostante ciò, l’attività del centro scommesse è stata comunque avviata, tanto che il sopralluogo effettuato dalla Squadra Mobile di Cremona e dall’Ufficio dei Monopoli ha portato all’accertamento della commissione del reato e di numerose ulteriori violazioni di carattere amministrativo, con la conseguente denuncia alla Procura, oltre ad una sanzione amministrativa di 54.000 euro.

Sono in corso ulteriori valutazioni da parte della Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Cremona in ordine all’irrogazione di ulteriori sanzioni di carattere amministrativo.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti