Cronaca
Commenta

Aem punta all'ex Cariplo di via
Annona: pronta l'offerta d'acquisto

servizio di SIlvia Galli

Un 2023 ricco di investimenti per Aem, la partecipata del Comune di Cremona, a cui sono stati affidati i servizi strumentali, dalla manutenzione strade al verde. Come spiega il presidente Massimo Siboni, l’intervento maggiore, che per la verità si stava preparando da tempo, dovrebbe essere l’acquisizione degli ex Magazzini Cariplo all’angolo tra via del Macello (dove già sono realizzati i primi due lotti del Polo tecnologico) e via dell’Annona. L’azionista unico (il Comune) ha dato il via libera al Cda a proporre un’offerta vincolante alla società attualmente proprietaria del complesso abbandonato da anni. Tutta quell’area verrà rivista e verrà costruito un nuovo parcheggio a servizio dello stadio, ma non solo. L’area infatti è edificabile e il Pgt prevede anche la destinazione d’uso commerciale.

In tutt’altra parte della città, sui terreni di proprietà Aem di via Postumia, nel Centro Servizi, sorgerà il già annunciato parco fotovoltaico da 1 Megawatt che andrà a sostenere i consumi energetici delle sedi comunali e della stessa Aem.  Circa 300 Kwatt saranno assorbiti dall’impianto di potabilizzazione di Padania Acque. Anche sulla discarica di Malagnino è in progetto un parco fotovoltaico di potenza superiore, circa 300 – 400 Megawatt.

Già nota, infine, l’intenzione di ingrandire la sede di Aem di via Persico, aggiungendo la sopraelevazione di un piano, mentre per la sede storica di Viale Trento e Trieste, su cui sono state fatte molte ipotesi, tutte tramontate, Siboni auspica un intervento congiunto con Comune, Provincia e Regione, per utilizzare questo spazio come sede del centro per l’Impiego, ora a palazzo Fodri: “Noi ci crediamo – afferma – è in una posizione assolutamente strategica”.

© Riproduzione riservata
Commenti