Cronaca
Commenta

Piste ciclabili, progetto da 250mila
euro per "ricucire" tre tracciati

Un tratto della ciclabile di via MIlano

Piste ciclabili, arrivano le “ricuciture”, ossia i collegamenti tra i diversi tratti di piste realizzati nel corso degli anni con interventi spesso discontinui. La Giunta ha approvato il progetto definitivo, la cui realizzazione  è affidata ad Aem nell’ambito del contratto di servizio. Sono previsti lavori edili e stradali e alcuni nuovi impianti di illuminazione pubblica. Il costo complessivo delle opere ammonta a € 257.862,35 ed è finanziato dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile.
Un primo intervento riguarda via della Vecchia Dogana e via agli Scali con la realizzazione di una pista ciclabile nel tratto tra la ciclabile di via della Vecchia Dogana e il cavalcavia del cimitero comprendente anche il nuovo impianto di illuminazione pubblica. E’ prevista inoltre la messa a norma della pista ciclabile monodirezionale di via agli Scali, tra il cavalcavia e la stazione ferroviaria, con la realizzazione di un cordolo insormontabile e la trasformazione della stessa in bidirezionale.
Il secondo intervento interessa via Milano, nel tratto compreso tra l’ingresso al Seminario e via Paolo Corazzi, con la posa di cordoli  nel tratto compreso tra l’ingresso del Seminario e il quartiere Incrociatello, e la posa di cordoli  in calcestruzzo fino a via Paolo Corazzi. Dopo il rifacimento del tappeto d’usura di alcuni tratti sarà posizionata la segnaletica orizzontale.

Il terzo intervento riguarda via Seminario, nel tratto di connessione tra via Perugino e l’Istituto Istruzione Superiore “J. Torriani”. In questo caso sarà allargato fino a 2,5 metri il tratto di via Seminario con il rifacimento della fondazione e del piano di calpestio, cui seguirà il tracciamento della segnaletica orizzontale nel tratto esistente di collegamento tra il quartiere Cambonino e l’Istituto “J.Torriani”.
Si procederà infine ad un parziale esproprio di un’area all’angolo tra via Postumia e via Cascina Corte, a seguito della ridefinizione del triangolo di visibilità nei pressi dell’incrocio.

© Riproduzione riservata
Commenti