Commenta

Droga, i carabinieri arrestano spacciatore sul Bergamasco

Indagano i carabinieri

Da Cremona la pista ha portato i carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo fino in territorio bergamasco. Le indagini dei militari cremonesi, partite da movimenti locali di stupefacenti, hanno permesso di individuare e arrestare un operaio marocchino classe 1978 (T.E.) residente a Paderno D’Adda, in provincia di Lecco. Mercoledì i carabinieri del maggiore Rosario Gemma hanno osservato e pedinato alcuni assuntori di droghe e sono arrivati fino a Capriate San Gervasio. Attorno alle 21 gli assuntori, dopo essersi fermati davanti a un bar del centro, hanno contattato proprio T.E. (a sinistra), che dopo aver scambiato con loro due parole ha espressamente fatto loro un cenno con cui invitava ad attenderlo. Il marocchino si è quindi allontanato a piedi e i militari sono entrati in azione. Lo hanno fermato poco dopo a bordo della sua Peugeot 206, parcheggiata a meno di un chilometro da dove si trovavano gli assuntori.

I controlli hanno fatto emergere 23 grammi di cocaina. Successivamente i carabinieri hanno spostato la loro attenzione sull’abitazione dell’uomo. Qui è saltato fuori materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione. Tutto è stato sequestrato (a destra) e T.E. è stato arrestato per detenzione illegale per fini di spaccio di cocaina e condannato a due anni e quattro mesi per direttissima a Bergamo.

 

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti