Commenta

Lega in Provincia, “per il momento” nessuno strappo in vista

consiglio-provinciale

“Per il momento è tutto tranquillo. Vedremo l’evolversi della politica a livello nazionale”. Franco Mazzocco, capogruppo della Lega nord in Provincia, esclude, “per il momento”, strappi con il Pdl o rotture in maggioranza. “In questo momento no, nessuna rottura – commenta Mazzocco -, non abbiamo indicazioni particolari. Vedremo andando avanti”.

Nel centrodestra cremonese si registra grande apprensione per possibili contraccolpi da Roma, tanto sulla tenuta delle amministrazioni locali quanto sulla tenuta dello stesso Pdl, alle prese con i distinguo sempre più marcati dell’ala ex An. Timori sono stati espressi, ad esempio, questa mattina da un assessore provinciale del Pdl: “Preoccupano le parole di Maroni”, ha detto. D’altra parte, se in Comune l’uscita della Lega (peraltro nell’aria per altri motivi) non dovrebbe dare grossi fastidi alla maggioranza, in Provincia, dove il Carroccio ha otto consiglieri e quattro assessori, una frattura porterebbe alla caduta immediata della giunta Salini.

I segnali, stando anche alle dichiarazioni di Mazzocco, non sembrano andare in questa direzione. Giusto ieri si è tenuto un incontro di maggioranza in amministrazione provinciale per fare il punto in vista degli impegni per la seconda metà del mandato. Erano presenti diversi consiglieri, alcuni assessori e il presidente Salini.

“Abbiamo affrontato alcuni propositi in vista dei prossimi anni di mandato – ha spiegato il capogruppo della Lega -. Si è deciso di dare un’accelerata su alcuni progetti, a partire dai temi legati al lavoro a quelli sulla cultura, settore penalizzato dai debiti di bilancio che ne hanno rallentato l’attività”.

Sul versante comunale si attende ancora una decisione dalla Lega, dal momento che il sindaco non sembra affatto intenzionato a contattare il Carroccio, né, tantomeno, ad accogliere la richiesta di due nuovi assessorati. Entro la settimana, fanno sapere i vertici del partito, sarà la Lega a dire se il viaggio con Perri continuerà o meno.

 

f.c.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti