Commenta

Un'auto lo investe, 53enne muore a Castelleone

cast

– Nel riquadro in alto, Pietro Donati

Drammatico incidente questa mattina a Castelleone. Un 53enne ha perso la vita travolto da un’auto. Tutto è accaduto poco prima delle 10. La vittima è Pietro Donati, disabile, molto conosciuto nella cittadina. Sul posto, in via Mura Manfredi, nei pressi di viale Santuario, l’intervento dei carabinieri del luogo e degli operatori del 118. L’uomo è morto sul colpo nel violento impatto. Secondo la ricostruzione il 53enne stava attraversando la strada all’altezza di una curva, quando è stato investito da una Lancia Ypsilon, guidata da un ristoratore di Crema di 38 anni (M.A.) diretto verso il centro abitato. I sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso (diversi traumi e un forte colpo alla testa). Veicolo sequestrato.

Grande la passione di Pietro Donati per l'Inter. Nella foto l'incontro con l'allora presidente nerazzurro Giacinto Facchetti e l'ex giocatore Riccardo Ferri

Come detto Pietro Donati era molto conosciuto a Castelleone, dove abitava con il fratello. Grande la sua passione per il calcio: era un assiduo frequentatore dell’Inter Club locale. Gli amici lo descrivono come una persona molto attiva, sempre a contatto con la gente. “Sapeva farsi voler bene”, afferma Ivan dell’Inter Club di Castelleone, che aggiunge: “Dal giorno della fondazione è stato sempre presente. Aveva proprio sottoscritto anche l’atto di fondazione. Era ovviamente la mascotte per tutti noi. Era il nostro numero uno. E credo lo fosse anche per tante altre persone. Quando lo portavamo allo stadio, o in occasione dell’incontro con Giacinto Facchetti, era tra i più felici”.

AGGIORNAMENTO – Proseguono gli accertamenti dei carabinieri sull’investimento. Non è escluso che il sole abbia ostacolato la visibilità dell’uomo al volante.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti