Un commento

Rette, sindacati scrivono al sindaco: 'Riveda la scelta'

sindaco

Lettera urgente dei sindacati al sindaco Oreste Perri sulle rette nelle scuole comunali. A due giorni dal consiglio comunale sul bilancio 2013 che si terrà lunedì (presidio delle famiglie in cortile Federico II dalle 17), Cgil, Cisl e Uil hanno inviato un appello al primo cittadino. “Nonostante il fatto che l’ultimo incontro tra le parti non abbia sortito gli effetti auspicati dalle Organizzazioni Sindacali, siamo a risottoporle alcune questioni – scrivono i sindacati – L’assemblea pubblica del 4 luglio ha confermato il profondo disaccordo tra la cittadinanza rispetto alle scelte del Comune di gravare ulteriormente sulle famiglie e soprattutto su quelle che hanno figli. Riteniamo quindi corretto richiederle di valutare quanto abbiamo già detto in assemblea il 4 luglio: il Governo e Regione Lombardia stanno stanziando fondi che avranno positive ricadute sui bilanci comunali. Le chiediamo quindi di ritornare a confrontarsi urgentemente per il bene delle famiglie cremonesi”. Sul tavolo l’emendamento di Pd e Quinzani, annunciato nel corso dell’assemblea pubblica e pubblicato da Cremonaoggi (leggi l’articolo), che propone di ritirare il ‘caro asili’, riducendo il finanziamento al Ponchielli e rinunciando alle indennità degli assessori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • L’introduzione della retta nella scuola materna comunale pone un problema di disuguaglianza fra i cittadini rispetto a quelli che frequentano la scuola statale scelta che avviene su base della residenza della casa . Forse bisognerebbe chiedere un parere al difensore civico visto che e’ un diritto e un dovere formare i futuri cittadini nell,uguaglianza delle possibilita’