Un commento

Due chili di hascisc sotto i sedili, due tunisini arrestati dalla polizia Sequestrata anche cocaina

polizia-droga-evidenza

Foto di Francesco Sessa

I DETTAGLI – Importante attività antidroga firmata dalla polizia. La scorsa notte l’azione della squadra mobile, impegnata in verifiche in aree “sensibili”, ha portato al sequestro di due chili di hascisc. Recuperata anche cocaina in sasso per 25 grammi. I dettagli del sequestro sono stati delineati questa mattina in questura dal capo di Gabinetto Adele Belluso e dal sostituto commissario Gianluca Epicoco. La scorsa notte, durante i controlli, i poliziotti hanno notato alle porte della città una Citroen Picasso in sosta di fronte ad un locale. Era parcheggiata in modo inconsueto, e questo particolare ha destato l’attenzione degli agenti. A bordo c’erano due persone che alla vista degli uomini della questura hanno cercato di allontanarsi, ma sono stati fermati e sottoposti ad accertamenti. Il nervosismo ha tradito i due tunisini a bordo: K.K., 36 anni, residente in provincia di Pavia, con importanti precedenti per droga, e N.K., 45 anni, residente in provincia di Brescia, con piccoli precedenti alle spalle. Al volante dell’auto c’era quest’ultimo, di professione operaio, risultato in regola con il permesso di soggiorno. La posizione dell’altro, invece, è al vaglio dell’ufficio immigrazione. Nell’auto, sotto i sedili, sono stati trovati i due chili di hascisc suddivisi in panetti, mentre addosso al 36enne è stata rinvenuta la cocaina. Sequestrati anche cellulari e denaro. Entrambi sono stati condotti negli uffici della questura e arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. La droga, molto probabilmente, era destinata ad un mercato più importante e forse Cremona era solo un luogo di passaggio. Ma su questo le indagini sono ancora in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • poveri lavoratori extracomunitari,sempre messi alla gogna per il loro onesto lavoro!italia razzista!