Commenta

La maestra Franca Piazzi si racconta al Cambonino

maestra

Ricordi di una maestra. Questo il titolo del prossimo incontro dell’iniziativa “I musei per tutte le età – Un tè al Museo – Speciale seniores”, in programma giovedì 5 dicembre, alle ore 15,30, al Museo della Civiltà Contadina “Il Cambonino Vecchio”, promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo e realizzato in collaborazione con l’associazione “El Zàch”. Anna Paulinich e Michelangelo Gazzoni leggeranno alcuni testi di Franca Piazzi Zellioli. L’ingresso è gratuito e, al termine, i partecipanti potranno bere una tazza di tè e dolci offerti da Peter’s Tea House e Barilla.

Franca Piazzi Zellioli, oltre ad essere socia storica de El Zàch, è soprattutto una maestra che ha esercitato con amore e tanta passione la sua professione per 40 anni in alcuni paesi della provincia di Cremona tra cui Bagnara, Derovere, Bordolano e Grontardo, mentre ha trascorso gli ultimi 18 anni alla scuola Stradivari di via San Bernardo. Conserva uno scrigno di ricordi preziosi che rammenta e racconta con infinita nostalgia. Ancora oggi viene invitata nelle scuole per parlare ai giovani alunni del suo passato, generando stupore per il fatto di usare il dialetto come lingua con la quale esprimersi. E’ autrice di numerose prose e poesie in dialetto ed in italiano. Per questo è conosciuta anche come “la maestra bilingue”.

Di sé stessa dice di appartenere, in parte, all’Ottocento. Ma in realtà questa donna supera ogni epoca. Le sue poesie, in italiano e dialetto cremonese, toccano temi classici: gli affetti familiari, le stagioni, il passare del tempo. Di lei è stato detto che “fa suoi questi temi come si canta un ritornello che da molto tempo tanti ripetono, ma è il tono, il tono di questa voce, che rende il ritornello unico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti