Commenta

A Pontesound per un anno la gestione del Centro Musica

Centro-Musica-cascinetto

Da martedì 1° aprile gli spazi del Centro Musica “Il Cascinetto” saranno gestiti, in via sperimentale per un anno, dall’Associazione Musicale Pontesound, soggetto meglio classificatosi al termine della valutazione delle proposte pervenute a seguito della manifestazione di pubblico interesse promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili. L’amministrazione affiancherà una figura professionale di coordinamento e verifica della gestione del servizio. L’avvio di questa nuova formula è stato suggellato questa mattina, a Palazzo Comunale, da un incontro tra l’assessore alle Politiche Giovanili Jane Alquati e Rita Prarolo, responsabile dell’Associazione Musicale Pontesound. Erano presenti Marco Allegri, del Centro Musica “Il Cascinetto”, e Danila Guyot Bourg della Pontesound.

“Gli enti locali di tutta Italia  – spiega l’assessore Jane Alquati – sono da tempo colpiti da una forte riduzione di risorse da parte del governo centrale. Il Comune di Cremona ha dovuto pertanto ridurre le spese collegate alla conduzione di alcuni spazi di propria competenza, tra questi appunto le sale prova del Centro Musica. Mediante un avviso pubblico, si è cercato di incentivare privati ed associazioni per la gestione del servizio, mantenendo in capo all’Amministrazione la gestione ed il coordinamento degli eventi e delle progettualità musicali”. “Sono felice – conclude l’assessore – che questa manifestazione d’interesse pubblica abbia portato al coinvolgimento di un’associazione longeva e significativa sul territorio come Pontesound, che sono sicura saprà curare le sale prove del Cascinetto al meglio, forte di una competenza ultra decennale nel settore. Questa nuova modalità di gestione offrirà ulteriori elementi di sinergia pubblico – privato per la realizzazioni di iniziative educative e musicali cittadine”.

“La nostra associazione – dichiara a sua volta Rita Prarolo – ha volentieri accolto la proposta dell’avviso pubblico dell’Amministrazione per poter garantire una continuità alle sala prove, un servizio consolidato che ha una tradizione ormai decennale. Il nostro impegno sarà di garantire quelle che sono state le peculiarità degli spazi del Cascinetto sino ad oggi, promuovendo, come sempre, la diffusione e la valorizzazione della cultura musicale ai giovani utenti del territorio. Saremo inoltre lieti di poter collaborare in futuro con le varie progettualità legate al servizio che resteranno in capo all’amministrazione”.

Il Centro Musica ‘Il Cascinetto’ da sempre si è collocato nella rete delle risorse culturali, educative e di incontro cittadine, proponendosi come luogo di riferimento della musica giovanile cremonese e di tutte le esperienze espressive che la animano, creando un contesto di scambio tra i giovani, promuovendone i talenti e valorizzandone le esperienze professionali. Volendo rilanciare gli spazi ad esso connessi, proponendo e sperimentando nuove formule di collaborazione tra pubblico e privato, l’Amministrazione ha intrapreso, attraverso il Servizio Politiche Giovanili, un percorso per raccogliere manifestazioni di interesse per la gestione del Centro e degli spazi accessori.  La commissione incaricata di valutare le proposte, composta da Silvia Toninelli dirigente del Settore Politiche Educative e Giovanili, da Valerio Demaldè, responsabile del servizio Politiche Giovanili, da Massimo Mancosu, funzionario del Servizio Politiche Giovanili, Chiara Losi, funzionaria del Settore Affari Economici e Finanziari del Comune, e da Marco Allegri del centro Musica “Il Cascinetto”, nella veste di segretario, si è espressa seguendo i criteri indicati dall’avviso pubblico: qualità del progetto di attività, anche attraverso l’esperienza musicale e culturale specifica svolta da più anni con programmazione regolare e continuativa e competenze in campo educativo, musicale, didattico e culturale; proposta di compartecipazione al pagamento delle spese di utenze e all’eventuale partecipazione ai dividendi dei maggiori introiti, che il soggetto intende svolgere con l’Amministrazione; individuazione di eventuali collaborazioni e partnership con altre realtà cittadine, nazionali e internazionali. A seguito delle valutazioni delle proposte pervenute ed effettuate le relative verifiche da parte della commissione,  il soggetto vincitore è risultato l’Associazione Musicale Pontesound.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti