Commenta

Furto di rame, sei mesi (domiciliari) a un 66enne

carab

I carabinieri di Soncino hanno dato esecuzione all’ordine di arresto di un 66enne del luogo (Giovanni G.) condannato dal Tribunale di Cremona a espiare sei mesi di detenzione domiciliare, come pena residua per un furto commesso l’anno scorso a Casalbuttano. Assieme a complici di origine calabrese rimasti sconosciuti – come ricostruito dai carabinieri – si era recato con un autocarro presso un’azienda agricola, dove erano stati asportati cavi in rame. Il titolare dell’azienda, che aveva notato movimenti sospetti, aveva fatto intervenire i militari dell’Arma, i quali erano riusciti a catturare solo il soncinese, che scappando nei campi aveva reso possibile la fuga dei complici con il carico. L’uomo era stato arrestato e scarcerato per decorrenza termini, in attesa della sentenza definitiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti