Un commento

Rami sul marciapiede e nel cortile dell'asilo Sacchi, è protesta

asilosacchi-evid

E’ passato ormai quasi un mese dalla nevicata che ha messo in ginocchio la città, ma ancora alcune zone ne stanno subendo gli strascichi. E’ il caso, ad esempio, dell’asilo Sacchi, di via Tibaldi, dove ancora oggi sono ammonticchiati molti rami caduti, proprio sul marciapiede vicino all’ingresso e anche all’interno del cortile. A denunciare la cosa, sui social network, oltre a numerosi cittadini, è stato anche l’ex assessore Claudio De Micheli, il quale “I rami tagliati invadono completamente il marciapiede, rendendolo inagibile e costituendo non solo un ostacolo, ma anche un pericolo per i piccoli iscritti, per le loro mamme (molte giungono qui con fratellini e sorelline nel passeggino), per anziani (i nonni, spesso “reclutati” per accompagnare i nipotini a scuola…) e i disabili, specie in carrozzella, costretti a scendere in strada – afferma il politico -. 
Ma non basta: anche il giardino interno del nido riserva lo stesso “spettacolo”. Giardino che tra poco, col sopraggiungere di temperature più miti, accoglierà gli alunni… in mezzo a tronchi, rami spezzati, fogliame sparso. Evidenti i rischi intrinseci. Quando verranno ricreate le condizioni minimali per l’accessibilità dello spazio aperto?
E ‘ un’indecenza, che – settimane dopo il taglio – ancora si assista a questo indegno spettacolo”.

LaBos

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Con i rami va anche bene, da settembre ci saranno i sacchi della monnezza grazie ai nuovi amministratori