Ultim'ora
Commenta

Treni, disservizi ed esasperazione Comitati pendolari: 'Vogliamo confronto' Comune: pressing sull'assessore regionale

I comitati dei pendolari parlano di esasperazione dei viaggiatori per i continui disservizi, anche negli ultimi giorni, e chiedono un faccia a faccia con Regione e Trenord. “I continui disservizi che si stanno verificando sulla linea ferroviaria Milano-Cremona-Mantova – scrivono in una nota Andrea Bertolini di Utp e Matteo Casoni di Inorario – impongono agli scriventi di dimostrare il proprio dissenso ad ogni forma di conciliazione. Il 19 agosto è stata la volta di Marcaria dove i viaggiatori sono rimasti bloccati nella stazione per circa due ore in attesa che un bus li venisse a prelevare e portare a destinazione, per poi completare (si spera) la settimana con il disservizio del 20 agosto quando la stazione Centrale di Milano è andata in tilt per un guasto ad un treno ‘di altra impresa ferroviaria’ ed i pendolari sono stati costretti a raggiungere in metropolitana o con altri treni la stazione di Lambrate per poter prendere un treno diretto verso Mantova, e anche qui non sono mancati i ritardi oltre 40 minuti per il 33461 partito da Centrale alle 18,20”.
Capitolo confronto: “E’ venuto il tempo di confrontarci seriamente con Regione, Trenord ed enti locali, però non nelle riunioni ‘ammucchiate’ che la Regione è abituata a fare, ma bensì un tavolo a noi riservato da tenersi a Mantova o Cremona – non siamo disponibili ad andare a Milano poiché sono loro che devono raggiungerci essendo nel massimo torto”.
Pronti a un sposto alla Procura: “Se questi disservizi dovessero proseguire sia Utp che Inorario si riservano di inviare un esposto alla Procura della Repubblica per interruzione di Pubblico servizio”.

Sulla vicenda interviene anche l’Amministrazione comunale di Cremona: “Letta la dura nota di Andrea Bertolini Utp e Matteo Casoni per Inorario sui continui disservizi che si stanno verificando sulla linea ferroviaria Milano-Cremona-Mantova, come Amministrazione comunale – commenta l’assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini – condividiamo le posizioni espresse e chiederemo che la prossima riunione sul quadrante sud si tenga a Cremona. Da tempo abbiamo ripetutamente sollecitato l’attenzione dell’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte sul trasporto ferroviario locale, richiesta che ribadiremo con forza anche in occasione del dibattito sui collegamenti ferroviari che si terrà mercoledì 26 agosto, nell’ambito della festa del Partito Democratico, in programma a Crema, al quale interverrà come ospite anche l’assessore regionale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Tags,
Commenti